Notizia

Ogni secondo utente di Internet "google" sintomi della malattia


Circa la metà di tutti gli utenti di Internet ha già inserito i sintomi della malattia in un motore di ricerca su Internet per scoprire quale malattia è alla base o quale trattamento potrebbe essere utile. Questo è il risultato di uno studio commissionato dall'associazione digitale Bitkom.

Il web è il primo punto di contatto per molte persone quando si tratta di lamentele fisiche e spesso ottengono informazioni e consigli preziosi rapidamente e facilmente.

La ricerca su Internet sui sintomi della malattia è particolarmente diffusa tra le donne: il 61% ha già cercato su Google segni di malattia, rispetto al 46% degli utenti di Internet di sesso maschile.

Ma le persone anziane usano anche il Web per scoprire i sintomi della malattia: il 60% degli utenti di Internet di età pari o superiore a 65 anni afferma di aver già consultato Internet in presenza di segni di malattia. Nel gruppo dai 50 ai 64 anni è del 52%, nei 30-49 anni il 51% e nei 14-29 anni il 55%.

Il 26% degli utenti di Internet ha studiato più volte i sintomi della malattia su Internet, il 16% lo fa frequentemente.

Tuttavia, è sempre importante prestare attenzione alla gravità e all'indipendenza dell'offerta e alla competenza degli autori, ad esempio controllando l'impronta di chi gestisce il sito.

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: SmartPA - Lezione 16: Accesso agli atti, accesso civico ed altre forme di trasparenza 04062020 (Agosto 2020).