Notizia

Massime legali artificiali: il ventenne muore dopo aver consumato miscele di erbe


Miscela mortale di erbe: la giovane donna muore dopo aver consumato massimi legali
In Renania-Palatinato, una giovane donna è morta giovedì mattina presto dopo aver consumato i cosiddetti "massimi legali". La ventenne è stata trovata senza vita nel suo appartamento e non ha potuto essere rianimata. La polizia nello stato della Germania occidentale aveva avvertito solo di recente miscele di erbe pericolose.

La giovane donna muore dopo aver usato droghe legali
Nella comunità di Ruwer (Renania-Palatinato), una donna di 20 anni è morta giovedì mattina presto, che in precedenza aveva consumato miscele di erbe, i cosiddetti "massimi legali" con un amico. Secondo un rapporto della polizia di Treviri, la giovane donna ha vomitato dopo che l'ultima unità è stata consumata, collassata e svenuta. Il suo co-consumatore di 31 anni ha quindi informato il medico di emergenza, ma i tentativi di salvataggio da parte del servizio di ambulanza non hanno avuto successo, i medici hanno potuto solo determinare la morte.

Autopsia del corpo organizzata
Secondo le informazioni, l'uomo di 31 anni ha ammesso in una polizia di mettere in discussione il consumo comune di "massimi legali". Dovrà quindi rispondere per sospetti reati ai sensi della legge sui narcotici. La procura di Treviri ha ordinato un'autopsia del corpo per chiarire l'esatta causa della morte.

Gli esperti hanno affrontato pericolosi livelli legali
Gli esperti sanitari e la polizia sottolineano ripetutamente i pericolosi effetti collaterali delle miscele di erbe e degli additivi per il bagno. Solo di recente, l'ufficio di polizia criminale dello stato della Renania-Palatinato ha emesso un avvertimento stampa contro le sostanze erroneamente definite "massime legali", poiché le conseguenze non possono essere calcolate e il consumatore sta quindi mettendo a rischio la propria salute o la propria vita.

Effetti collaterali mentali e fisici
In passato si è registrato un aumento dei danni alla salute e alle condizioni potenzialmente letali e persino la morte tra i consumatori delle sostanze pubblicizzate come "droghe legali". Gli intossicanti possono portare ad avvelenamento e, a seconda della composizione, innescare attacchi di panico e allucinazioni. Inoltre, possono verificarsi alterazioni fisiche come fluttuazioni della pressione sanguigna, nausea e vomito, mancanza di respiro, gravi problemi cardiovascolari come battito cardiaco accelerato o arresto cardiaco, crampi o condizioni comatose. Secondo la polizia, rappresentano un "incalcolabile rischio per la salute". (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: A Napoli poliziotto muore mentre insegue dei rapinatori (Ottobre 2020).