Nascondi AdSense

Ex ragazza infetta da HIV: l'uomo dovrebbe pagare 115.000 euro di risarcimento del dolore


Sentenza del tribunale: 115.000 euro di dolore e sofferenza dopo l'infezione da HIV
A Monaco, un uomo è stato condannato a pagare una grossa somma di dolore e sofferenza per aver infettato la sua ex ragazza con l'HIV. Apparentemente non sapeva della sua infezione. L'imputato aveva tenuto segreto il suo partner dal non aver fatto un test per l'AIDS.

L'infezione da HIV sconosciuta è una grave minaccia per i partner sessuali
Esperti sanitari hanno annunciato alcuni mesi fa che ci sono sempre più infezioni da HIV a causa del sesso disinteressato in Germania. Ciò è particolarmente problematico se le malattie sessuali non vengono riconosciute in anticipo o per niente. Secondo le stime del Robert Koch Institute (RKI), alla fine del 2013 circa 14.000 tedeschi sono stati involontariamente infettati dall'HIV. Ciò rappresenta anche un grande pericolo per i partner sessuali: un uomo era ora sotto processo a Monaco, il quale affermava di non sapere nulla della sua infezione da HIV. Da quando ha infettato la sua ex ragazza con il virus, ora deve pagare un alto compenso per il dolore e la sofferenza.

Elevata compensazione del dolore per l'ex partner
Secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa dpa, un uomo deve pagare 115.000 euro di dolore e sofferenza per l'infezione del suo ex partner con l'HIV. Secondo le informazioni, un portavoce della giustizia di Monaco ha confermato i corrispondenti rapporti dei media. La camera civile del tribunale distrettuale di Monaco aveva anche assegnato il risarcimento alla donna infetta per tutti i danni conseguenti. Secondo la sentenza (Az: 23 O 14459/14), la coppia si era incontrata nel 2012 e aveva avuto rapporti sessuali tre volte non protetti tra loro, con la donna che soffriva di un'allergia al preservativo insistendo su un precedente test dell'AIDS. Quando l'imputato ha presentato un rapporto di prova dal suo urologo, non ha rivelato di non essere stato testato per l'HIV.

L'imputato ha fatto finta di avere un test negativo
Secondo il rapporto, l'attore ha successivamente sofferto di diarrea e vomito, disturbi del sonno e perdita di appetito: sintomi tipici che possono svilupparsi dopo un'infezione da HIV. La donna è stata infettata. Tuttavia, l'uomo ha negato la sua responsabilità nel processo. Dichiarò che all'epoca non sapeva nulla della propria infezione e non aveva mentito alla donna. Tuttavia, il tribunale ha assunto le informazioni fornite dal richiedente e il risultato di un parere di esperti. Secondo l'esperto, l'imputato ha infettato il suo partner in quel momento "con una probabilità al limite della certezza". Secondo i giudici, tuttavia, non è stato dimostrato che ha agito deliberatamente. L'uomo, tuttavia, "violò colpevolmente" i suoi doveri di cura quando specificò l'esistenza di un test negativo e la condusse così a un sesso non protetto. Nell'ambito della nuova campagna "Love Life", che sostituisce la precedente campagna di prevenzione "Non dare una possibilità all'AIDS", chiediamo espressamente di fare test per l'HIV

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Scopri quando il No Contact funziona o non funziona per riconquistare lex. UN SEGNALE CHIARISSIMO (Settembre 2020).