Notizia

La direttiva sul tabacco prescrive foto di avvertimento sulle scatole di sigarette


La Corte di giustizia europea conferma nuove regole per le sigarette e le sigarette elettroniche
Lussemburgo (Jur). Nel maggio 2016, la Corte di giustizia europea (CGE) a Lussemburgo ha confermato la legalità della direttiva UE sul tabacco (numero di fascicolo: C-358/14 e altri). Tra le altre cose, fornisce avvisi più grandi con foto sulle confezioni.

La nuova direttiva sul tabacco è stata adottata nell'aprile 2014. La Germania non li ha ancora implementati. Dopo la scadenza del periodo di attuazione di due anni, la direttiva si applicherà automaticamente dal 19 maggio 2016, anche senza la legge tedesca.

La nuova direttiva, in particolare, prevede avvisi di avvertimento più ampi con foto che mostrano effetti sulla salute causati dal fumo. Una scatola deve contenere almeno 20 sigarette. Il mentolo e altri additivi sono vietati se si sovrappongono chiaramente al gusto del tabacco e danno alla sigaretta un "gusto caratteristico".

Anche i regolamenti per le sigarette elettroniche sono inaspriti. Ciò limita le dimensioni delle bottiglie di ricarica e dei serbatoi di sigarette elettroniche usa e getta nonché la concentrazione di nicotina contenuta nel "liquido". Le sigarette elettroniche sono soggette a registrazione, devono avere protezione per i bambini e un foglietto illustrativo e dovrebbero anche essere bandite dalla pubblicità e l'obbligo di emettere avvisi.

La Polonia aveva presentato una denuncia direttamente alla CGE e ai produttori in Gran Bretagna contro la direttiva. La Polonia si è opposta in particolare al divieto di sigarette al mentolo (numero di fascicolo: C-358/14). Il produttore britannico di sigarette elettroniche Pillbox38 si è lamentato dei nuovi requisiti per le sigarette elettroniche (Az.: C-477/14). La società del tabacco Philip Morris voleva garantire che la direttiva UE non fosse pienamente attuata in Gran Bretagna (Az.: C-547/14).

La Corte di giustizia europea ha ora confermato la direttiva. Il mentolo e altri aromi dovrebbero rendere più piacevole il fumo e facilitare l'inizio del consumo di nicotina. Ciò è contrario all'obiettivo europeo di ridurre il consumo di tabacco. Inoltre, i singoli paesi dell'UE hanno affrontato questo problema in modi molto diversi. Pertanto, è giustificato un regolamento uniforme per l'intero mercato interno dell'UE.

Le nuove regole per la progettazione dei pacchetti sono state approvate anche dai migliori giudici dell'UE. Il legislatore dell'UE "non ha superato i limiti di ciò che è idoneo e necessario".

Le sigarette elettroniche differivano significativamente dai prodotti del tabacco, ha continuato la Corte di giustizia europea. Non è quindi contro il principio della parità di trattamento che esistono norme indipendenti. Dato il mercato in crescita, sono necessarie anche normative a livello UE per garantire il libero scambio. Alla luce dei "rischi comprovati e potenziali" delle sigarette elettroniche, al legislatore dell'UE è stato anche permesso di adottare misure restrittive precauzionali.

Infine, i giudici lussemburghesi hanno sottolineato la validità della direttiva in tutti i paesi dell'UE. La Gran Bretagna e altri paesi dovrebbero pertanto adottare le proprie normative solo nella misura in cui la direttiva non contiene requisiti vincolanti. (Forni a microonde)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: SE SIETE FUMATORI O SVAPATORI QUESTO VIDEO È PER VOI.. (Agosto 2020).