Notizia

Inizio della febbre da fieno: consigli utili per chi soffre di allergie


Il polline vola di nuovo in primavera
All'inizio della primavera inizia il conteggio dei pollini temuto dai soggetti allergici. Per molti malati di febbre da fieno, questo significa un momento molto spiacevole con sintomi come starnuti costanti, prurito al naso e lacrimazione. Se soffri principalmente di polline di betulla, ora dovresti prestare attenzione ad alcuni punti importanti per alleviare i sintomi.

I soggetti allergici al polline di betulla sono attualmente particolarmente colpiti
La primavera è appena iniziata quando il conteggio dei pollini inizia il momento della sofferenza per chi soffre di allergie. Per quelli con allergia ai pollini e febbre da fieno, questo significa non solo naso che cola costantemente o che cola e attacchi di starnuti, ma anche prurito agli occhi, affaticamento cronico e disturbi del sonno. Secondo la German Allergy and Ashma Association (DAAB), chiunque sia particolarmente sensibile al polline di betulla dovrebbe essere preparato per gli spiacevoli effetti dell'allergia per circa le prossime tre settimane. Ma ci sono alcuni consigli e rimedi casalinghi per la febbre da fieno che possono aiutare nella stagione pollinica.

Gli antiallergici indeboliscono l'effetto dell'istamina
Chiunque sappia già che sono allergici al polline di betulla dovrebbe iniziare a prendere antistaminici ora, spiega Sonja Lämmel dell'Associazione tedesca per le allergie e l'asma (DAAB) in un'intervista con l'agenzia di stampa "dpa". Questi agenti allergici ("antiallergici") sono sostanze che indeboliscono l'effetto dell'istamina della sostanza messaggera del corpo. Perché questo svolge un ruolo centrale nelle reazioni allergiche, proprio come ad es. per infiammazione o sensazioni come la nausea. "Quindi i reclami non arrivano così fortemente e non così all'improvviso", ha detto l'esperto. Anche se il primo polline di betulla è già nell'aria, i sintomi potrebbero essere alleviati con questi rimedi. Gli spray nasali decongestionanti, che vengono spesso utilizzati per raffreddori e congestione nasale, non hanno alcun effetto su un'allergia, secondo l'Associazione federale delle associazioni di farmacisti tedeschi.

Gli occhiali da sole speciali offrono protezione per gli occhi sensibili
I vestiti lavati non devono essere appesi all'aria aperta, poiché il polline si attacca ai tessuti umidi e può quindi diventare un vero dolore dopo essere stato indossato. L'asciugatrice o una stendibiancheria nel seminterrato è più adatta per chi soffre di allergie. Secondo Lämmel, gli indumenti indossati dovrebbero anche essere tolti fuori dalla camera da letto la sera, perché in questo modo il polline rimane fuori e la persona interessata può dormire più tranquillamente. Inoltre, si raccomanda ai malati di allergia ai pollini di lavarsi i capelli prima di dormire, in modo che nessun polline che si blocca possa causare reazioni allergiche durante la notte.

Secondo l'esperto, le attività sportive all'aperto dovrebbero essere scoraggiate durante il periodo di febbre da fieno. Perché il movimento stimola la circolazione sanguigna, il che significa che il carico di polline è ancora più fortemente reagito. Allo stesso modo, non bere alcolici per la febbre da fieno e l'allergia ai pollini, poiché bevande come birra e vino contengono l'istamina attiva e possono quindi intensificare o addirittura scatenare i tipici sintomi allergici.

Miele di Manuka per i sintomi della febbre da fieno
In caso di problemi agli occhi e congiuntiva sensibile, l'esperto consiglia occhiali da sole scuri con protezione laterale, perché proteggono e mantengono il polline lontano dagli occhi. I rimedi casalinghi provati per la febbre da fieno includono douches nasali con una soluzione salina. Prendere da uno a tre cucchiaini di miele di Manuka è adatto anche per le persone con allergia ai pollini. Tuttavia, occorre prestare attenzione per garantire che il miele si sciolga lentamente in bocca in modo che possa essere ben assorbito dalle mucose e svilupparne il pieno effetto. Inoltre, la medicina alternativa raccomanda il succo di aloe vera o l'olio di cumino nero per la febbre da fieno, ad esempio per gli occhi pruriginosi portare anche un impacco con sollievo calmante per gli occhi. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Allergie di primavera - Consigli per non starnutire! (Agosto 2020).