Notizia

Febbre di Lassa: invariata condizione del paziente di Francoforte


Il paziente continua a mentire sulla speciale stazione di isolamento
Un uomo della Renania-Palatinato, sospettato di avere la febbre di Lassa, giace nel reparto di isolamento dell'ospedale universitario di Francoforte da metà marzo. Attualmente non ci sono nuove informazioni sulle condizioni del paziente, secondo il capo del dipartimento sanitario di Francoforte, René Gottschalk, su richiesta del "Frankfurter Rundschau". Al lavoro in una casa funebre, l'uomo era stato infettato da un corpo infetto con il pericoloso virus Lassa.

Undertaker viene infettato mentre si lavora su un cadavere
Circa due settimane fa si è saputo che un paziente affetto da febbre di Lassa era stato ricoverato nel reparto speciale di isolamento dell'ospedale universitario di Francoforte. L'uomo lavora in una casa funeraria ad Alzey (Renania-Palatinato) e apparentemente è stato infettato lì mentre era in contatto con un paziente di Lassa deceduto poche settimane fa, ha riferito il "dpa", citando l'amministrazione del distretto di Alzey-Worms. L'americano aveva precedentemente lavorato come infermiera nel suo paese d'origine, il Togo, e morì alla Clinica universitaria di Colonia alla fine di febbraio.

Per poter trasferire il corpo in Africa, fu portata alla casa funeraria di Alzey all'inizio di marzo - senza sapere che l'uomo aveva la febbre di Lassa. Ciò è emerso per la prima volta pochi giorni dopo, dopo di che è stato esaminato l'impiegato del becchino e il virus è stato finalmente rilevato. L'uomo è stato immediatamente portato alla clinica universitaria di Francoforte e da allora è stato nel reparto speciale di isolamento. Al momento del ricovero, i medici avevano mostrato ottimismo riguardo alle sue possibilità di guarigione, nonostante i segni di una grave infezione da virus. Tuttavia, come ha annunciato il capo dell'ufficio sanitario di Francoforte, al momento non ci sono nuove informazioni sulle condizioni del paziente.

Sospetto non confermato a Düsseldorf
Nella clinica universitaria di Düsseldorf ci sono attualmente tre pazienti sotto osservazione che erano in contatto con l'americano deceduto. In due casi, tuttavia, la scorsa settimana la clinica ha dato il via libera perché il sospetto iniziale della febbre di Lassa non era stato confermato nei test ripetuti. https://www.heilpraxisnet.de/naturheilpraxis/verdacht-auf-lassa-fieber-in-deutschland-nicht-bestaetigt-2016031959502

Trasmissione di roditori
La febbre di Lassa appartiene ad es. Ebola e Dengue sulle cosiddette "malattie della febbre emorragica". Si verifica principalmente nell'Africa occidentale, dove i patogeni vengono trasmessi dal topo a punta multipla Natal (Mastomys natalensis). La trasmissione avviene tramite contatto o infezione da striscio (ad es. Tramite cibo contaminato) prima verso l'uomo e poi spesso da persona a persona ad es. di sangue, saliva, vomito o tosse con gocce di sangue.

Il virus può causare febbre, mal di testa e dolori muscolari e, inoltre, sono possibili emorragie, diarrea e vomito. In caso di emergenza, l'infezione può portare a sanguinamento interno e diventare potenzialmente letale. Secondo il Robert Koch Institute (RKI), circa 100.000 a 300.000 persone contraggono il virus ogni anno e fino al due percento ne muore. La febbre di Lassa è molto rara in Germania se viene importata dall'Africa dai viaggiatori. Secondo la RKI, solo sei malattie introdotte sono state registrate dal 1974. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: PD Napoli - Notizie dal Forum Sanità (Settembre 2020).