Notizia

Controllato: oli minerali cancerogeni presenti nella cura delle labbra


Ancora una volta pericoloso olio minerale trovato nei prodotti per la cura delle labbra
Molte persone hanno sempre a portata di mano una matita per proteggere le loro labbra dall'asciugarsi. Tuttavia, i sostenitori dei consumatori avvertono che alcuni di questi prodotti contengono oli minerali che possono essere cancerogeni.

Rischi per la salute dai cosmetici
Per molte donne e uomini, è ovvio che hanno sempre un rossetto a portata di mano per le loro labbra. Tuttavia, tali prodotti non dovrebbero essere usati troppo spesso. Secondo gli esperti medici, l'uso frequente di stick per le labbra può persino sviluppare una sorta di dipendenza. Alcune di queste penne possono anche rappresentare un grave pericolo per la salute perché contengono oli minerali che possono essere cancerogeni. Ciò è stato dimostrato da uno studio condotto per il Ministero della protezione dei consumatori del Nord Reno-Westfalia. L'associazione industriale non vede preoccuparsi.

Idrocarburi aromatici da olio minerale
Dopo aver segnalato sostanze discutibili nei bastoncini per la cura delle labbra solo pochi mesi fa, sono state trovate sostanze a base di olio minerale in tali e altri prodotti per la cura personale. Secondo un messaggio dell'agenzia di stampa dpa, il Ministero della protezione dei consumatori del Nord Reno-Westfalia ha annunciato che sono stati rilevati idrocarburi aromatici da olio minerale (MOAH) in un totale di nove dei 31 prodotti esaminati. Il ministero aveva commissionato lo studio. Secondo le informazioni, i prodotti per la cura delle labbra sono particolarmente colpiti.

Finora non c'è limite
Johannes Remmel (Verdi), ministro della protezione dei consumatori della NRW, che ha definito i risultati inquietanti, ha dichiarato a Bayerischer Rundfunk (BR): "Tali sostanze semplicemente non appartengono ai prodotti per la cura". Il Federal Institute for Risk Assessment (BfR) non esclude che il MOAH contenga composti cancerogeni. Finora non esiste un limite MOAH per i cosmetici. Fino ad ora, gli idrocarburi aromatici (MOAH, "Idrocarburi aromatici dell'olio minerale") sono stati discussi principalmente in relazione al cibo. Tuttavia, l'attuale studio chiarisce ancora una volta che sono necessari ulteriori interventi in materia di cosmetici.

L'istituto federale vuole ridurre al minimo il contenuto del MOAH
Secondo l'annuncio dell'agenzia, le nuove analisi coincidono con i risultati di un'indagine della Stiftung Warentest lo scorso maggio. A quel tempo, il BfR raccomandava ai produttori di ridurre al minimo il contenuto di MOAH, che è tecnicamente possibile. Venerdì, il BfR ha annunciato: "La risposta all'attuazione di questa raccomandazione è ancora in sospeso." Apparentemente l'associazione dei produttori IKW non vede alcun motivo per i cambiamenti. Ha detto: “Gli oli minerali nei prodotti cosmetici sono sicuri. Tutti gli oli minerali usati nei cosmetici sono di qualità farmaceutica. ”Secondo l'associazione, non vi è alcun rischio per la salute. "Pertanto non vi è motivo di riformulare i prodotti".

La valutazione finale del rischio è resa più difficile

Tuttavia, il BfR aveva annunciato a maggio che una valutazione finale del rischio per i rossetti sarebbe stata complicata dalla mancanza di dati, soprattutto perché le sostanze contenute potevano essere assunte per via orale. A quel tempo, gli esperti del BfR hanno scritto che a causa delle lacune nei dati, si dovrebbe sottolineare che "una valutazione del rischio finale è più difficile, soprattutto se è possibile l'assunzione orale (ad esempio tramite rossetti)". La nuova indagine è stata condotta dall'Ufficio di indagine chimica e veterinaria di Münster per conto del Ministero della protezione dei consumatori della Renania settentrionale-Vestfalia. Tra le altre cose, sono stati testati 25 cosmetici per labbra, cinque dei quali avevano un valore MOAH superiore al limite di rilevazione. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: SOS Labbra - Il trucco permanente alle labbra garantito (Ottobre 2020).