Notizia

Disturbi del sonno: lingua e tonsille di grandi dimensioni possono indicare un'apnea ostruttiva del sonno


L'apnea ostruttiva del sonno blocca la respirazione e previene il sonno riposante
Le dimensioni delle nostre tonsille possono indicare se abbiamo un aumentato rischio di apnea ostruttiva del sonno (OSA). I ricercatori hanno anche scoperto in un recente studio che la lingua può anche fornire informazioni sul rischio di apnea ostruttiva del sonno. Con l'OSA, le vie aeree superiori sono bloccate, il che significa che la nostra respirazione viene interrotta e quindi ricominciata continuamente.

Alcune persone dormono male ogni notte, non si riposano al mattino e si chiedono quali siano le ragioni. Il trigger potrebbe essere un'apnea ostruttiva del sonno. Questo blocca la nostra respirazione e impedisce il sonno riposante. Ricercatori dell'Arabia Saudita hanno ora scoperto che la nostra lingua e le nostre tonsille possono indicare se siamo ad aumentato rischio di malattia. I ricercatori hanno pubblicato il loro studio sul Saudi Medical Journal.

L'apnea ostruttiva del sonno può scatenare complicazioni pericolose
Con le tonsille di grandi dimensioni possiamo sviluppare un aumentato rischio di apnea ostruttiva del sonno. Ma ci sono altri fattori che hanno un impatto negativo. Le depressioni sulla nostra lingua o le impronte dei denti sulla lingua ci mostrano che la nostra lingua è troppo grande per la bocca. Una lingua troppo grande aumenta anche la probabilità di apnea ostruttiva del sonno, spiegano gli esperti. La malattia colpisce più di 18 milioni di adulti solo negli Stati Uniti. Poiché le persone colpite soffrono spesso di sonno interrotto e ridotto, possono verificarsi affaticamento, irritabilità e altre difficoltà. Nei casi più gravi, la malattia può anche portare a difficoltà di apprendimento e memoria, infarto, insufficienza cardiaca, battito cardiaco irregolare, ictus o depressione, aggiungono i medici.

L'80% delle persone colpite sono uomini
Per il loro studio, i ricercatori hanno esaminato 200 pazienti in cliniche all'università del Dammam College of Dentistry in Arabia Saudita. Lì, i partecipanti hanno dovuto compilare il cosiddetto questionario di Berlino, una valutazione di screening per l'apnea ostruttiva del sonno. I pazienti sono stati anche sottoposti a screening per i potenziali e noti fattori di rischio OSA, tra cui dimensioni del collo, peso corporeo, pressione sanguigna e dimensioni della lingua, delle tonsille e delle supposte, spiegano i medici. Dei 200 partecipanti, il 23 percento aveva un rischio aumentato di OSA. L'80% delle persone colpite era di sesso maschile. Il sovrappeso, le grandi tonsille e l'approfondimento della lingua sono stati i fattori più comuni nelle persone ad alto rischio per la malattia, affermano gli esperti.

I dentisti dovrebbero essere informati sulle caratteristiche dell'OSA
I ricercatori ritengono che i risultati siano particolarmente importanti per i dentisti e la loro formazione. Sebbene i dentisti non siano in grado di diagnosticare formalmente l'OSA in un paziente, la formazione continua con nuove conoscenze sulla condizione potrebbe impedire la diagnosi di casi di OSA, spiegano i ricercatori. Un dentista che riconosce una lingua allargata o le tonsille può suggerire che i pazienti colpiti visitino uno specialista del sonno. I dentisti devono conoscere l'importante ruolo che svolgono nell'identificazione e nel trattamento dei pazienti con disturbi del sonno, afferma l'autore Thikriat Al-Jewair. I dentisti vedono la bocca dei loro pazienti più spesso e con maggiore precisione rispetto ad altri medici. Ciò faciliterebbe l'identificazione dei segni da parte dei dentisti. (As)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Cosè l Apnea Ostruttiva del Sonno OSA (Agosto 2020).