Notizia

Infezioni da vapore acqueo? L'uomo di Brema muore di legionella


Allarme a Brema: l'uomo muore di legionella
Al momento esiste un allarme per la Legionella a Brema. Come riportato dall'ufficio stampa del Senato, dal 17 febbraio sono stati segnalati 17 casi che un paziente è deceduto per polmonite causata dai batteri. Si sospetta ora che la causa potrebbe essere un sistema di raffreddamento che rilascia legionella nel vapore acqueo nell'ambiente.

Diciassette casi da metà febbraio
Casi di legionella grave si verificano a Brema dal 17 febbraio. Ad oggi (venerdì 4 marzo 2016), secondo una dichiarazione del senatore per la scienza, la salute e la protezione dei consumatori, il prof. Dr. Eva Quante-Brandt (SPD), sono stati segnalati 17 casi. Un paziente di 84 anni era deceduto per polmonite causata da Legionella. I restanti pazienti sarebbero stati ricoverati in ospedale, alcuni di loro sarebbero stati persino nel reparto di terapia intensiva e sarebbero stati in pericolo mortale, ha detto all'agenzia di stampa "dpa" il capo del dipartimento di salute, Monika Lelgemann.

L'identificazione di grandi sistemi di condizionamento industriale è difficile
Secondo l'annuncio del Senato, tutti i casi si erano verificati nella parte occidentale di Brema. Sulla base di ciò, l'Ispettorato della sanità e del commercio sospetterebbe ora che un cosiddetto "sistema di raffreddamento" potrebbe essere il fattore scatenante dello scoppio della Legionella. Questi sono sistemi in cui il raffreddamento avviene per evaporazione dell'acqua, per cui il vapore acqueo viene rilasciato nell'ambiente. Tuttavia, è estremamente difficile identificare tali impianti "perché non sono soggetti all'approvazione o alla comunicazione ai sensi della legge sulla protezione delle emissioni", ha informato il senatore. Tuttavia, le fotografie aeree aiuterebbero attualmente a identificare tali sistemi di raffreddamento ad umido sui tetti e le aziende sarebbero ancora contattate telefonicamente e le camere e le associazioni sarebbero informate.

L'infezione da acqua potabile non è possibile
"È importante che questi sistemi siano ora disinfettati per precauzione", ha chiesto il senatore all'operatore. Secondo gli esperti dell'autorità sanitaria, non vi sono prove di una causa alternativa. In base a ciò, i campioni di acqua potabile domestica per la Legionella erano negativi in ​​tutti i pazienti. Allo stesso modo, le indagini sui malati non avevano trovato un terreno comune per quanto riguarda le visite a determinate piscine, scrofe, ecc.

Già a novembre dello scorso anno a Brema c'era un gruppo di gravi malattie della legionella con un totale di 19 persone colpite. Anche allora, un uomo di 84 anni morì per le conseguenze. Nonostante le indagini approfondite, non è stato possibile chiarire la causa dell'epidemia, ma nei casi attuali è stato identificato un ceppo dell'agente patogeno, che era già apparso alla fine del 2015, ha annunciato il Senato.

La trasmissione da uomo a uomo è sconosciuta I batteri della legionella sono batteri distribuiti a livello globale e amanti del calore che si verificano in acqua dolce. Attualmente sono conosciute quasi 50 specie, che si moltiplicano meglio a temperature comprese tra 30 ° C e 45 ° C e vengono trasmesse attraverso acqua atomizzata e atomizzata. Tuttavia, l'infezione si verifica solo quando il vapore acqueo (aerosol) contaminato con Legionella viene inalato. Le possibili fonti di infezione sono quindi ad es. Docce, umidificatori, cascate nelle piscine, vasche idromassaggio o sistemi di aria condizionata. Tuttavia, secondo il senatore per la scienza, la salute e la protezione dei consumatori, non è nota alcuna trasmissione della legionella da persona a persona. L'acqua potabile può anche essere consumata in modo sicuro, "poiché non si verifica un'infezione attraverso il tratto gastrointestinale", continua il messaggio.

La legionella può scatenare una grave forma di polmonite: se si verifica un'infezione, può rimanere asintomatica, ma può anche causare sintomi simil-influenzali o, in caso di emergenza, la cosiddetta "malattia dei legionari" (med "polmonite da legionella"). Questa è una forma grave di polmonite, che è caratterizzata soprattutto da un forte petto e mal di testa, tosse, brividi e febbre alta. Inoltre, possono verificarsi sonnolenza, dolore addominale, diarrea e vomito. La polmonite da legionella spesso ha un decorso grave e di solito ci vogliono diverse settimane per guarire completamente. Secondo il Federal Center for Health Education (BZgA), la malattia può essere fatale in circa una persona su dieci colpita. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Infezioni da candida, come riconoscerle e trattarle nei pazienti ricoverati in medicina interna (Agosto 2020).