Nascondi AdSense

Disforia postcoitale: perché le donne a volte piangono depresse dopo il sesso


Ansia reale e molte lacrime: in particolare le giovani donne soffrono di una cosiddetta "disforia post-coitale" dopo l'atto sessuale. Gli scienziati in Australia hanno condotto uno studio per studiare più da vicino il fenomeno per scoprire i retroscena. Circa il 50% delle donne intervistate ha sperimentato il blues post-sesso dopo essere andato a letto.

Gli psicologi chiamano la tristezza che si manifesta immediatamente dopo l'atto sessuale principalmente giovani donne "blues o disforia post-coitale". Gli scienziati ritengono che questo fenomeno dell'umore depressivo si verifichi più spesso di quanto si pensasse in precedenza. Gli uomini di solito sono turbati e chiedono "Ho fatto qualcosa di sbagliato?" Ma i motivi si trovano altrove.

All'inizio può sembrare strano, ma è vero: alcune donne piangono dopo il rapporto sessuale - anche se apparentemente non c'è motivo per farlo. Altri si sentono stressati ed estremamente irritabili senza sapere il perché. Attraverso uno studio, gli psicologi della Svizzera e dell'Australia sono stati ora in grado di acquisire nuove intuizioni su un fenomeno che viene definito in termini tecnici come "disforia post-coitale".

Distribuzione della felicità attraverso la dopamina
Quando una donna sperimenta grave irrequietezza interiore o persino profonda tristezza dopo il rapporto sessuale, all'inizio suona un po 'strano. Poiché il sesso avviene volontariamente ed è divertente, normalmente attiva sostanze messaggere come Dopamina il sistema di ricompensa nel cervello - che crea uno stato di intossicazione ed emette sentimenti di felicità. Ma a quanto pare un disturbo emotivo dopo il sesso è abbastanza diffuso ed è stato a lungo noto agli scienziati come "disforia post-coitale".

Gli psicologi della Svizzera e dell'Australia sono stati in grado di ottenere nuove interessanti intuizioni sul fenomeno della disforia post-coitale. Secondo i risultati, gli scienziati hanno intervistato un totale di 231 studentesse, sebbene i dati di coloro che avevano solo rapporti sessuali o anche con donne non fossero inclusi nella valutazione. Secondo lo stato attuale della ricerca, le esperienze che le donne avrebbero avuto con il sesso dello stesso sesso sono molto diverse da quelle con gli uomini, il ragionato.

Quasi la metà delle donne era triste dopo aver fatto sesso
Infine, i ricercatori hanno intervistato i restanti 195 studenti di mezza età e hanno ottenuto un risultato interessante. Perché quasi la metà (46%) delle donne ha dichiarato di aver sentito o addirittura pianto dopo almeno un caso senza alcuna ragione apparente dopo il rapporto. Nel cinque percento dei casi, ciò era accaduto nelle ultime quattro settimane, il due percento ha persino dichiarato di aver provato un tale disturbo emotivo ogni volta dopo l'atto d'amore.

Le persone colpite hanno subito abusi sessuali più frequentemente in passato
Per scoprire cosa rende le donne così tristi in questa particolare situazione, i ricercatori hanno intrapreso ulteriori sondaggi per farsi un'idea dello stato d'animo generale dei soggetti del test. Si è scoperto che nell'attuale vita sessuale delle persone colpite non c'erano altri problemi rispetto a quello delle donne che non erano state colpite - in passato, tuttavia, si erano verificate più frequentemente forme di abuso.

Secondo i ricercatori, tale esperienza è il maggiore fattore di rischio, continua il giornale. Hanno riconosciuto che ciò influisce sul comportamento dell'attaccamento, il che ha reso le donne con problemi di demarcazione più probabilità di soffrire di tristezza e confusione dopo essere andate a letto. Perché per le donne che tendono a "fondersi con gli altri" in senso psicologico, "staccarsi" dal proprio partner dopo il sesso potrebbe essere un problema. In questi casi, la fine dell'atto d'amore potrebbe "sembrare una separazione dal partner, travolgente", hanno continuato gli scienziati.

Uno studio precedente non vede alcun legame con esperienze di abuso
Già nel 2011, uno studio condotto dalla Queensland University of Technology (QUT) con oltre 200 giovani donne è giunto alla conclusione che un terzo (32,9 per cento) era già triste dopo il sesso. Qui, tuttavia, gli scienziati non sono stati in grado di identificare le esperienze passate di abuso come la causa della disforia postcoitale. Invece, si sospettava una specie di paura della separazione, per cui anche la disposizione biologica poteva svolgere un ruolo. Perché non è ancora chiaro se le donne "fragili" tendano al "blues" più spesso dopo il sesso rispetto, ad esempio, alle donne "forti", secondo il professor Robert Schweitzer, ricercatore di QUT. (sb, nr)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: IL SESSO ANALE - Sessualità Tra Vizi e Virtù (Agosto 2020).