Notizia

Infestazione da tenia di Fox: il rischio di morte aumenta anche nelle città


Malattia potenzialmente fatale: la tenia Fox è anche un problema nelle città
Mentre in passato erano principalmente gli agricoltori a essere considerati a rischio, nelle città cresce anche il rischio di infestazione da tenia. Il contagio può essere fatale. In molti casi, l'infezione si nota solo dopo anni.

Ora c'è anche un pericolo nelle città
Quando si raccolgono funghi di bosco o si coccolano con animali domestici, c'è il rischio di raccogliere uova di tenia volpe che sono invisibili a occhio nudo. Fino a qualche anno fa, una tale infezione veniva diagnosticata principalmente negli agricoltori e nei cacciatori, anche le aree urbane sono sempre più colpite. Fu solo in estate che l'autorità sanitaria di Amburgo emise un avvertimento sui rischi per la salute dopo che il parassita era stato trovato in esami di routine su due volpi. Alcuni attivisti per i diritti degli animali avevano sottolineato alcuni mesi fa che il rischio per la salute delle volpi nelle aree residenziali era basso. Tuttavia, la cautela non danneggia.

Fuchs si adatta alla vita di città
Come riporta "Ärzte Zeitung" online, la volpe si adatta alla vita della città e lascia i suoi escrementi, che possono contenere uova di tenia e spesso rimangono contagiose per mesi, in scatole di sabbia o su orti vegetali. Se le uova vengono ingerite dall'uomo attraverso alimenti non adeguatamente lavati, probabilmente migreranno nel fegato attraverso il duodeno. Dopo l'infezione, la malattia potenzialmente fatale si diffonde inizialmente lentamente: se non trattata, il fegato viene distrutto - in rari casi, anche i polmoni e il cervello sono colpiti. La diagnosi viene spesso fatta anni dopo. I pazienti manifestano sintomi come dolore nella parte superiore dell'addome, perdita di peso, stanchezza costante e affaticamento. Alcuni hanno l'ittero e un esame medico rivela una massa nel fegato.

"Epicentro" nella Germania meridionale
Ulm e l'area circostante sono considerati "epicentri" della rara malattia parassitaria in Germania. Ecco perché la maggior parte dei pazienti con echinococcosi alveolare del fegato viene curata presso la clinica dell'Università di Ulm. Ad agosto, 96 malattie a livello nazionale erano state segnalate al Robert Koch Institute (RKI), 22 delle quali riguardavano persone nel Baden-Württemberg. "Posso rassicurare i miei pazienti dicendo che è improbabile che muoiano di tenia da volpe", ha detto il dott. Beate Grüner, internista presso la clinica di Ulm.

Prestare attenzione alle norme igieniche
I medici dell'ospedale sottolineano anche che gli amanti della natura e i giardinieri per hobby non devono essere turbati. Secondo lei, l'echinococcosi alveolare del fegato è una malattia rara e non c'è bisogno di infezione: “In generale, frutta e verdura vicino al suolo dovrebbero essere lavate prima di mangiare. Oltre a osservare le norme igieniche comuni, ha senso sverminare cani e gatti ogni tre mesi. ”Inoltre, possono eliminare un pregiudizio comune: le bacche selvatiche non sono affatto particolarmente contaminate da uova di tenia. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: IL VIRUS È TORNATO? NO, È TORNATO CHI HA INTERESSI NEL RITORNO DELLE MISURE LIBERTICIDE - Fusaro (Agosto 2020).