Notizia

I mercatini di Natale si sono fatti sentire al dente


Intervista con la prof.ssa Jung Dental Clinic di Pfungstadt

Adoro mela, mandorle, zucchero filato e Co. attaccano i denti. Cosa puoi fare per sopravvivere all'avvento dei denti sani?
"Chiunque espone i denti ad un aumento del consumo di zucchero una volta all'anno a Natale non dovrebbe dimenticare di lavarsi i denti in seguito per liberare i denti dalla placca dentale che si è accumulata a causa dello zucchero. Dolci come la mela d'amore, che ha un contenuto di acido di frutta aumentato, preferiscono mangiare alla fine della visita al mercatino di Natale. Ciò consente alla saliva di rimineralizzare meglio i denti e il meccanismo di protezione naturale funziona con successo. La saliva ha abbastanza tempo per compensare l'attacco acido nel cibo rilasciando i minerali necessari nello smalto dei denti ".

Devo preoccuparmi se i miei denti mi fanno male brevemente dopo aver mangiato pan di zenzero e dolci simili?
“Di solito la causa dei denti sensibili al dolore è il collo dei denti esposto. Tuttavia, non sono un problema fondamentale, sono solo scomodi. Le persone interessate possono usare creme speciali durante la pulizia. Se ciò non migliora, esiste la possibilità di applicare una vernice protettiva dal dentista che sigilli nuovamente i denti. "

Cosa fare quando le caramelle al caramello diventano estrattori di bombe?
“In genere, le otturazioni intatte non si limitano a cadere. Se non sono riparati correttamente, tuttavia, rappresentano un fattore di rischio per la salute dentale: la carie si forma rapidamente sotto il riempimento senza che la persona interessata se ne accorga. In questo caso, i frequentatori del mercatino di Natale dovrebbero essere grati alle loro caramelle al caramello per aver scoperto il difetto. Se un ripieno cade, è importante sostituirlo il prima possibile per prevenire dolore e danni ai denti. Gli inserti in ceramica offrono un aiuto particolarmente duraturo, perché la loro buona vestibilità protegge in modo ottimale il dente. ”

Birra, vino, alcopops o grappa: cosa c'è di più dannoso per lo smalto dei denti?
“L'alcool stesso non danneggia lo smalto dei denti, ma componenti come zucchero e acido causano problemi e attaccano il mantello protettivo naturale. I visitatori del mercatino di Natale possono contrastare questo processo, che gli esperti chiamano demineralizzazione, lavandosi i denti due volte al giorno. Il vino, in particolare il vino bianco, ha un'alta acidità. Gli alcopops, la grappa dolce e alcuni liquori alle erbe hanno anche un alto contenuto di zucchero, che è un terreno fertile ottimale per i batteri. La birra, invece, è una bevanda isotonica e non danneggia i denti ".

Scolorimento bluastro dopo aver gustato vin brulè e punch: ci sono suggerimenti SOS? Qual è il modo migliore per prevenirlo?
“Questo velo bluastro è principalmente uno scolorimento della superficie che può essere rapidamente rimosso con la pulizia. Finché le bevande interessate come il punch e il vin brulé non vengono consumate quotidianamente, ciò non ha un effetto permanente sul colore dei denti. Chiunque soffra di grave decolorazione dovrebbe trarre vantaggio dalla pulizia professionale dei denti ".

Cosa posso fare se ho l'alito cattivo dopo aver mangiato funghi con salsa all'aglio, tarte flambé con cipolle, involtini di pesce e Co.?
“Le gomme da masticare sono le più adatte per contrastare l'alitosi in breve tempo, ma anche i chicchi di caffè o il godimento della menta o del prezzemolo. A casa, le persone colpite dovrebbero lavarsi i denti e usare soluzioni di collutorio. "

Ti lasci dissuadere dal banchettare al mercatino di Natale con preoccupazioni per i denti?
"No. Il mercatino di Natale è solo una volta all'anno e tutti dovrebbero divertirsi questa volta. Tuttavia, prendo attenzione alla buona igiene dentale e mi lavo i denti due volte al giorno. Uso anche il filo interdentale e faccio eseguire la pulizia professionale dei denti due volte all'anno. ”(Pm)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Corso on line sulle lettere minuscole della Cancelleresca italiana dalla lettera a alla lettera h (Agosto 2020).