Notizia

I bambini balbettanti sono spesso vittime di bullismo


Gli esperti chiedono una maggiore accettazione da parte degli interessati
La balbuzie non è un fenomeno raro; invece, secondo l'associazione tedesca di balbuzie e auto-aiuto, più di 800.000 persone in Germania ne sono colpite. Nonostante la frequenza, molti balbuzienti devono lottare contro i pregiudizi nella vita di tutti i giorni o sono addirittura emarginati, motivo per cui esperti come Anja Hüsing promuovono sempre più campagne per una maggiore accettazione. In una conversazione con il "General-Anzeiger", la logopedista certificata dallo stato riferisce della sua esperienza pratica.

Il rafforzamento del bambino è un argomento centrale nella terapia
Più dell'uno percento della popolazione tedesca balbetta. L'interruzione del flusso di parole attraverso blocchi, ripetizioni o tratti evidenti non è in alcun modo correlata all'intelligenza. Tuttavia, persistono pregiudizi come "balbuzienti che pensano più lentamente" o "balbuzie sono meno intelligenti", spiega Anja Hüsing. I bambini colpiti sono spesso "infastiditi, derisi o vittima di bullismo", quindi rafforzare il bambino è molto importante in terapia, secondo l'esperto, che si occupa della balbuzie di bambini e adolescenti in una pratica di Alfther. Inoltre, è anche importante che genitori, parenti, amici e insegnanti siano coinvolti al fine di garantire che l'ambiente sia adeguatamente informato.

Il disturbo del linguaggio non ha nulla a che fare con l'intelligenza
Ma come avviene effettivamente la balbuzie? Fino ad ora le cause esatte non sono state sufficientemente studiate, secondo la Federal Stuttering & Self-Help Association. Tuttavia, si sospetta che la maggior parte delle persone colpite abbia una predisposizione alla balbuzie, che è quindi accompagnata da fattori scatenanti e sostenitori nel corso dello sviluppo del linguaggio, ha affermato l'associazione. Un fattore scatenante potrebbe ad es. Anja Hüsing aggiunge un singolo evento come la nascita di un fratello, la separazione dei genitori o un trauma. Secondo l'esperto, i "fattori di sostegno" sarebbero ad es. la reazione dell'ambiente o la propria gestione del conteggio della balbuzie.

Chiedi alla vittima di parlare e non interrompere
Nel trattare con le persone colpite, secondo il logopedista, si dovrebbe prestare attenzione a lasciare che la persona parli e non interrompere. “Dovresti ascoltare attivamente, mantenere il contatto visivo, prestare attenzione a ciò che viene detto e rispondere ad esso. La sofferenza del malato dovrebbe essere presa sul serio ", spiega Hüsing. D'altro canto, chiunque "subentri" parlando pronunciando frasi in caso di difficoltà non favorisce chi balla. Perché questo non significa sollievo per lui - e spesso viene persino percepito come paternalismo.

In terapia, verrebbero utilizzati due approcci diversi, finalizzati al rafforzamento della fiducia in se stessi e alla formazione dell'autoconsapevolezza, oppure all'apprendimento di una speciale tecnica vocale. Anche se, secondo Hüsing, non può esserci alcuna promessa assoluta di una cura, è certo "che è possibile migliorare il modo in cui gestisci la tua balbuzie".

I fluidi del linguaggio temporaneo durante l'infanzia sono normali
Al fine di fornire il miglior supporto possibile ai bambini colpiti, è importante che "quante più persone possibile siano accolte e istruite", spiega l'esperto di 33 anni. Inoltre, ci dovrebbe essere apertura nel trattare l'argomento, ad esempio da le caratteristiche e le caratteristiche dei bambini sono discusse a scuola. "I compagni di classe riconoscono che la balbuzie è solo una caratteristica di molti che compongono la personalità di una persona", afferma Hüsing. I genitori potrebbero dire se il proprio figlio è affetto da immunità al linguaggio persistente e da maggiori sforzi quando parla. D'altra parte, se i disturbi nel flusso del linguaggio si verificano solo temporaneamente all'età di tre o quattro anni, questo è "abbastanza normale".

"Se un bambino ripete vagamente intere parole, può essere una cosiddetta" balbuzie di sviluppo ". Le ripetizioni di singoli suoni, stiramenti o blocchi, d'altra parte, indicano "una vera balbuzie", spiega l'esperto. Se le anomalie non scomparissero al più tardi dopo sei mesi, il pediatra prescriverebbe la logopedia. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Cyberbullismo - Gli adolescenti e i social network - Come aiutare le vittime ma anche i bulli (Agosto 2020).