Notizia

Le cellule immunitarie iperattive innescano la schizofrenia


Prevenire la schizofrenia calmando il sistema immunitario
Secondo i risultati di un recente studio, l'attività delle cellule immunitarie è un forte indicatore della presenza di un aumentato rischio di sviluppare la schizofrenia in una persona. È anche diventato chiaro che l'infiammazione potrebbe portare alla schizofrenia e ad altri disturbi. Lo studio è stato condotto da ricercatori del Centro di scienze cliniche del Medical Research Council in collaborazione con i colleghi del King's College di Londra.

I soggetti sono stati esaminati per la loro attività nella microglia e il loro impatto sul cervello. Le cellule della microglia rispondono a danni e infezioni nel cervello. Le cellule sono anche responsabili della riorganizzazione delle connessioni tra le cellule cerebrali. Questo dovrebbe funzionare nel miglior modo possibile. Peter Bloomfield, autore principale dello studio presso il "Centro di scienze cliniche MRC", ha dichiarato: "I nostri risultati sono particolarmente entusiasmanti perché fino ad ora non è noto se queste cellule diventino attive prima o dopo l'insorgenza della malattia. Per la prima volta, abbiamo prove che l'iperattività cellulare inizia prima che la malattia esploda completamente. "

Lo studio esamina l'attività delle cellule della microglia
Un totale di 56 persone sono state esaminate ai fini dello studio. Si trattava di soggetti di test che avevano già avuto la schizofrenia, che erano a rischio di sviluppare una malattia o che avevano sintomi della malattia. È stato scoperto che i livelli di attività della microglia sono aumentati nel cervello, più pronunciati sono i sintomi della malattia.

I risultati potrebbero aiutare a prevenire l'insorgenza di schizofrenia
Dr. Oliver Howes ha dichiarato: "La schizofrenia è una malattia potenzialmente devastante e abbiamo urgentemente bisogno di nuove opzioni terapeutiche". Ora che è noto che l'iperattività delle cellule della microglia inizia prima dell'inizio della malattia, può essere possibile ridurre l'attività e quindi prevenire l'insorgenza della malattia.

L'infiammazione nel cervello può portare alla schizofrenia
Dr. Howes ha aggiunto che questo è uno studio promettente. È stato scoperto che anche l'infiammazione nel cervello potrebbe portare alla schizofrenia. Pertanto, ora dovrebbe essere testato se i trattamenti anti-infiammatori potrebbero aiutare a combattere tali malattie. Ciò potrebbe portare a nuovi trattamenti o addirittura aiutare a prevenire l'insorgenza della malattia in generale.

Il professor Hugh Perry ha aggiunto: “La schizofrenia è una malattia complessa. È noto per essere causato da una combinazione di fattori genetici, comportamentali e di altro tipo. È possibile che le cellule della microglia interrompano le connessioni sbagliate nel cervello ”. Secondo i ricercatori, i risultati dello studio suggeriscono che l'infiammazione delle cellule nel sistema nervoso centrale è associata al rischio di psicosi e malattie correlate.

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: TUTTOBENE TV - PUNTATA 196 Il sistema immunitario 12 (Agosto 2020).