Notizia

Studi: una molecola appena scoperta può curare l'asma cronico?


Spero in oltre 300 milioni di persone affette da asma
Le malattie dell'asma sono un problema mondiale. E soprattutto nei paesi industrializzati occidentali, le allergie continuano ad aumentare. Nella sola Germania, il 10-15% di tutti i bambini soffre di asma. La malattia è spesso esacerbata dalle influenze ambientali. È abbastanza possibile alleviare efficacemente i sintomi della malattia. Tuttavia, la causa stessa non può ancora essere affrontata in modo efficace. Ci sono circa 300 milioni di pazienti asmatici in tutto il mondo. È stata ora identificata una molecola che è significativamente coinvolta nello sviluppo dell'asma allergico.

Che cos'è l'asma?
Lo spasmo dei muscoli nella parete bronchiale, il gonfiore della mucosa bronchiale e la produzione associata di muco viscoso sono caratteristici dell'asma. Questo è seguito da sintomi tipici come una forte tosse e una sensazione di oppressione nelle vie respiratorie. Questi sintomi possono peggiorare e scatenare un attacco d'asma.

I malati hanno un'infiammazione permanente della mucosa bronchiale. Ciò porta all'ipersensibilità respiratoria. Le caratteristiche tipiche degli asmatici includono sintomi come tosse costante, respiro sibilante e respiro affannoso che si manifesta come un attacco. In caso di un attacco acuto di asma, c'è un ulteriore spasmo dei muscoli bronchiali. Questo porta a una riduzione dell'espirazione.

Forme di asma
L'asma è generalmente diviso in due forme. Tuttavia, sono anche possibili forme miste. L'allergia o l'asma estrinseco si basa su un'allergia. Questa è la causa dell'asma. Gli acari della polvere, i peli di animali, il polline e la muffa sono di solito il fattore scatenante. Nell'asma non allergico, la malattia è spesso esacerbata dalle infezioni. Allo stesso tempo, si verificano spesso infezioni del seno, polipi nasali o intolleranza all'acido acetilsalicilico. Molti fattori possono influenzare l'asma. Questi includono il tempo, sostanze irritanti chimiche, profumi, inquinanti atmosferici (in particolare fumo di sigaretta) ma anche stress emotivo.

I ricercatori scoprono una molecola che scatena l'asma
Dr. Tobias Polte e il suo team del dipartimento di immunologia ambientale del Centro di ricerca ambientale Helmholtz (UFZ) hanno trovato la proteina chiamata Syndecan-4 (SDC4). Jan Simon e i suoi colleghi del Dipartimento di Dermatologia, Venereologia e Allergologia dell'Università di Lipsia lo hanno aiutato. Syndecan-4 si trova nel corpo umano nella membrana cellulare delle cosiddette cellule presentanti l'antigene (APC). Il compito di queste cellule immunitarie è trovare sostanze estranee (antigeni). Questi sono presi da loro e quindi trasportati al linfonodo successivo. Gli antigeni vengono presentati sulla loro superficie ad altre cellule immunitarie (linfociti T).

Questo innesca una reazione a catena. La sensibilizzazione è ora iniziata a seconda dell'antigene: se una persona è sensibilizzata agli allergeni del polline, ad esempio, ciò fa ricomparire i sintomi tipici dell'asma allergico quando entrano in contatto con questo tipo di polline. Lo studio ha dimostrato che Syndecan-4 svolge un ruolo centrale nella migrazione delle cellule presentanti l'antigene nel tessuto, ha spiegato il ricercatore Tobias Polte. Se manca Syndecan-4, le cellule presentanti l'antigene (APC) non troveranno la strada per il linfonodo più vicino. Anche i linfociti T non possono essere attivati ​​lì. La conseguenza di ciò è che nessuna reazione a catena può essere avviata e la sensibilizzazione all'antigene che si verifica viene quindi omessa.

Syndecan-4 (SDC4) e i suoi effetti sul corpo umano
I ricercatori dell'Università di Lipsia sono stati in grado di dimostrare nelle loro indagini che Syndecan-4 influenza anche altri processi nel nostro corpo. La molecola influenza anche il processo infiammatorio di asma allergico nelle cellule presentanti l'antigene (APC). Sembra avere un ruolo centrale qui. Negli esperimenti sono stati somministrati topi con anticorpi allergici asmatici contro Syndecan-4. Di conseguenza, i sintomi della malattia dei roditori sono migliorati rapidamente. L'assenza o il blocco di Syndecan-4 porta a una mobilità ridotta delle molecole.

Anche la migrazione e il trasporto associato di sostanze estranee non sono coordinati e la molecola Syndecan-4 ha problemi nel trasporto dei suoi antigeni trasportati in un linfonodo. Di conseguenza, non si verifica alcuna sensibilizzazione modificata e questo porta a una ridotta infiammazione del tratto respiratorio. I risultati mostrano che SDC4 svolge un ruolo molto importante nell'innescare l'asma. La molecola di Syndecan-4 sembra essere un potenziale bersaglio per il futuro trattamento terapeutico dei disturbi dell'asma. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista specializzata "Nature".

Syndecan-4: un componente importante nella ricerca di nuovi metodi terapeutici
Il ricercatore Tobias Polte della "UFZ" ha spiegato che Syndecan-4 sarebbe in linea di principio un buon punto di partenza per nuove opzioni terapeutiche. Ma la molecola SDC4 avrebbe molte altre funzioni diverse nel metabolismo cellulare. Pertanto, gli effetti collaterali sono ancora difficili da valutare e non possono essere esclusi. Tuttavia, i pazienti con asma allergico continueranno a dipendere dal trattamento con glucocorticoidi e da uno spray broncodilatante per l'asma. Non cambierà molto in questo nei prossimi anni.

Le terapie efficaci con cui è possibile combattere la causa dell'asma saranno disponibili solo se le connessioni tra lo sviluppo dell'asma allergico sono meglio comprese, ha spiegato il dottor Dr. Polte. Ma nello studio, è stato possibile identificare un importante blocco con Syndecan-4. Questo successo rappresenta un passo importante nella ricerca di nuovi metodi terapeutici. (As)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Asma bronchiale: sintomi, cause e terapie (Agosto 2020).