Notizia

Studio sanitario: cure inadeguate per 300 milioni di persone anziane


Cattive cure sanitarie per 300 milioni di anziani
Gran parte degli anziani in tutto il mondo sono mal serviti dal punto di vista medico. Oltre 300 milioni di persone di età superiore ai 65 anni non hanno accesso a cure e cure adeguate a lungo termine. Ciò emerge da un nuovo studio dell'Organizzazione internazionale del lavoro dell'OIL.

Germania e Giappone come eccezioni positive
L'assistenza sanitaria per la maggior parte degli over 65 è scarsa in tutto il mondo. Uno studio dell'Organizzazione internazionale del lavoro (OIL), recentemente lanciato a Ginevra, afferma che oltre 300 milioni di persone in questa fascia di età non hanno accesso a un'assistenza a lungo termine (LTC) adeguata. L'autrice dello studio, Xenia Scheil-Adlung, si è lamentata, secondo un rapporto dell'agenzia di stampa AFP, che meno dell'uno percento della produzione economica mondiale viene speso in quest'area.

La Germania e il Giappone in particolare sono citati come eccezioni positive, ma solo il 5,6 per cento della popolazione mondiale in queste due nazioni beneficia di cure e cure a lungo termine. Al contrario, questo non è il caso, ad esempio, in Africa con oltre il 90 percento delle persone di età superiore ai 65 anni.

In futuro ci saranno anche più problemi qui
Tuttavia, va detto che gli esperti hanno avvertito a lungo che a causa dell'invecchiamento della società ci sono anche problemi con la cura degli anziani in Germania. La Fondazione tedesca per la protezione dei pazienti ha recentemente ammonito che la riforma della struttura ospedaliera non era a prova di demografia e ha criticato la mancanza di consapevolezza degli anziani. Nella capitale, l'obiettivo è quello di affrontare le sfide del cambiamento demografico con un nuovo concetto. Il Senato di Berlino vuole fornire una migliore assistenza agli anziani e ha annunciato alcune settimane fa di collegarsi meglio con i sistemi di supporto "80plus".

Svantaggi scritti per gli anziani
Nel suo studio, l'Organizzazione internazionale del lavoro ha criticato la diffusione di "discriminazioni e atteggiamenti negativi nei confronti degli anziani". Gli svantaggi sono talvolta persino regolati per iscritto, ad esempio quando si determinano le condizioni per la conclusione di contratti assicurativi o quando si rifiutano determinati benefici. L'ILO ha sostenuto che l'assistenza agli anziani non dovrebbe più essere considerata troppo costosa, ma dovrebbe essere investita in nuovi posti di lavoro. In tutto il mondo, sarebbero necessari 13,6 milioni di personale infermieristico aggiuntivo in questo settore. L'ILO ha anche sollevato il problema che l'assistenza è per lo più affidata alle donne parenti e che questo dovrebbe cambiare. DAK Health dovrebbe vederlo allo stesso modo. Solo pochi giorni fa, la compagnia di assicurazione sanitaria ha riferito sul suo attuale rapporto infermieristico, che è giunto alla conclusione, tra le altre cose, che l'assistenza infermieristica è principalmente una questione di donne ed è un peso psicologicamente pesante. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Il Mio Medico - Come assistere gli anziani, le regole da seguire (Agosto 2020).