Notizia

L'assistenza infermieristica è principalmente un lavoro femminile e un peso psicologico


La cura dei parenti è affidata principalmente alle donne
La cura dei membri della famiglia è associata a un notevole stress, che i caregiver portano spesso ai limiti della loro capacità di recupero. Con l'invecchiamento della società, aumenta la necessità di assistenza domiciliare. La cura dei parenti è di conseguenza molto richiesta, con la maggior parte del lavoro ancora svolto da donne, secondo uno dei risultati chiave del DAK Health Care Report 2015.

Il Rapporto infermieristico 2015 mostra che circa il 90% dei parenti è curato da donne, riferisce il DAK. Questo occupa gran parte del loro tempo, il che probabilmente è anche il motivo per cui solo un terzo di loro ha un lavoro e solo un quinto di loro lavora a tempo pieno. L'assistenza infermieristica colpisce principalmente le persone con livello di assistenza uno (poco meno del 50 percento), ma i livelli due (30 percento) e tre (dieci percento) sono anche rappresentati con le loro esigenze di terapia intensiva nelle cure domiciliari, ha continuato DAK.

Ogni quinto caregiver con depressione
Nel complesso, secondo la compagnia di assicurazione sanitaria, "i dati anonimi di 500.000 persone assicurate sono stati valutati per il rapporto infermieristico DAK". Inoltre, i dati di 12.000 parenti sono stati confrontati con quelli di un gruppo non infermieristico e sono state analizzate le malattie più comuni. Ciò ha dimostrato che "i parenti premurosi sono trattati il ​​dieci percento più spesso per malattie mentali", riferisce il DAK. Inoltre, ogni sesto caregiver nel 2014 è stato sottoposto a cure mediche per disturbi muscoloscheletrici come il mal di schiena, mentre solo uno su dieci era affetto da persone non caregiver, ha affermato la compagnia di assicurazione. La depressione ha mostrato l'8% in più di casi tra gli infermieri.

Secondo il DAK, il 20 percento di tutti i parenti premurosi in Germania soffre di depressione. "Ciò dimostra quanta pressione esercita sulle persone che si prendono cura di un membro della famiglia oltre al loro lavoro e alla loro famiglia", sottolinea il CEO di DAK Herbert Rebscher.

Sovraccaricato dalla cura dei parenti
Un sondaggio rappresentativo di Forsa condotto per il DAK per conto del rapporto infermieristico ha mostrato che "oltre la metà dei parenti premurosi giudica il proprio carico alto o molto alto". Molte delle infermiere si sentirebbero "a volte sopraffatte fisicamente (50 percento), mentalmente (68 percento) o temporalmente (71 percento"). Se la persona curata viene demente, aumentano anche lo stress e la frequenza dell'eccessivo allenamento.

In totale, circa la metà di tutti i caregiver sviluppa problemi psicologici, con ansia o disturbi del sonno che si verificano frequentemente, riferisce il DAK. Dato che l'assistenza di solito è il lavoro di una donna e che gli uomini sono ovviamente meno coinvolti in questo settore, anche il genere femminile è esposto a un rischio significativamente più elevato. (Fp)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Lo studente di.. Infermieristica (Agosto 2020).