Notizia

Digrignare i denti: quindi sbarazzati del fastidioso digrignamento


Molte persone soffrono di stress. Le persone colpite serrano i denti e digrignano i denti durante il sonno. Tuttavia, questo può portare a gravi complicazioni.

"Sarebbe sbagliato banalizzare la digrignatura dei denti", afferma Peter Minder, dentista di Osterode. "I denti si stanno accorciando, non c'è più alcun sollievo dalle fessure, lo strato superiore viene rimosso a lungo termine", spiega Thomas Wolf del consiglio federale della Free Association of German Dentists. Secondo gli esperti dentali, circa l'8% degli adulti tedeschi digrigna i denti di notte. Il problema si riduce solo a partire dai 65 anni e solo il tre percento delle persone anziane si dice scricchiolante. Quando si digrigna i denti, chiamati anche bruxismo, smalto dei denti, muscoli della mascella e articolazioni a volte sono enormemente danneggiati. Oltre ai muscoli masticatori, anche altri gruppi muscolari tesi a stabilizzare la testa possono essere danneggiati. Viene fatta una distinzione tra smerigliatrici attive diurne e notturne. Il direttore dentale del Dipartimento di Psicosomatici in Odontoiatria presso il Policlinico dell'Università di Münster, Dr. Anne Wolowski ha spiegato: "Con il bruxismo del sonno le persone colpite tendono a digrignare, con il bruxismo della veglia di solito serrano i denti".

Gravi conseguenze per la salute
Il conseguente danno alla salute può essere grave. Tra le altre cose, questo può portare a gravi sindromi dolorose e ronzii nelle orecchie. Spesso si verificano vertigini, disturbi visivi e nausea. Inoltre, i malati spesso soffrono di mal di schiena, dolore al collo, mal di testa, dolore alla spalla e dolore ai muscoli pelvici. Inoltre, lo digrignamento dei denti a volte porta a problemi di sonno e problemi dentali. Questi includono crepe nello smalto, angoli rotti, otturazioni allentate, mascelle disallineate e sostanza dentale completamente asportata. Tuttavia, molti malati non notano nulla e cercano aiuto dal dentista solo quando il danno è già grave. "Succede che dobbiamo coronare tutti i denti perché sono così danneggiati", ha detto lo specialista dentale di Münster.

Cause diverse
Le cause del bruxismo sono ancora scarsamente studiate. I fattori di rischio includono disturbi del sonno, ma anche influenze da alcol, fumo, caffeina o alcuni farmaci. Deviazioni nell'articolazione temporo-mandibolare o denti disallineati possono anche essere la causa dell'attività distruttiva dei denti. Secondo numerosi esperti, i problemi mentali, tra cui depressione, stress cronico o paura, sono tra i fattori scatenanti. "Molti mancano della capacità di rilassarsi in fasi non stressanti", ha dichiarato Wolowski. Lo specialista ha continuato: "La situazione di stress è il fattore scatenante, ma il problema non può più essere disattivato".

Le stecche da morso proteggono i denti
Di solito, il bruxismo viene diagnosticato da un dentista. La terapia standard è una cosiddetta stecca crunch (stecca del morso), che di solito i malati devono indossare di notte. Queste stecche di plastica sono progettate per prevenire il sovraccarico di denti, muscoli e articolazioni, proteggere i denti e compensare le irregolarità. In una dichiarazione scientifica, la Società tedesca di diagnostica funzionale e terapia (DGFDT) raccomanda stecche dure che, una volta messe sopra i denti, hanno anche un sollievo sulla superficie occlusale, che porta la mascella superiore in una posizione ottimale quando si morde. "Non consigliamo le guide morbide, perché cedono così tanto da innescare un effetto chewing gum", afferma Wolowski. Tuttavia, questa terapia non cambia il problema di base dello scricchiolio.

Meccanismi per far fronte allo stress
Per arrivare alla radice del problema, dovresti imparare i meccanismi per affrontare lo stress e affinare la consapevolezza di te stesso. “Non aiuti qualcuno con un collo completamente teso chiedendo loro di lasciarsi andare. Non può farlo ”, ha spiegato lo specialista dentale. In questo contesto, gli esperti spesso consigliano yoga, allenamento autogeno, ipnoterapia, rilassamento muscolare progressivo secondo Jacobsen, bio-feedback o terapia comportamentale. In fisioterapia, i crampi testardi vengono rilasciati e quindi i pazienti imparano come alleviare la mascella e come vengono eseguiti i movimenti di masticazione e l'apertura e la chiusura della mascella. Di recente, i dentisti hanno anche iniziato a offrire un trattamento con botox per rilassare i muscoli induriti dalla digrignazione dei denti. Tuttavia, si sa poco delle conseguenze a lungo termine. Tuttavia, gli esperti di solito sconsigliano i farmaci che forniscono sollievo a breve termine. (anno Domini)

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Il bruxismo I SINTOMI (Agosto 2020).