Notizia

Il rischio di malattia è determinato dal mese di nascita


Il momento della nascita può indicare un aumento del rischio per la salute
Mentre alcuni sono solo freddi, altre persone sembrano più sensibili alle malattie cardiovascolari. E gli altri non si ammalano quasi mai. Ma da dove vengono queste differenze? Il mese di nascita può avere un impatto sul rischio di malattia. Gli scienziati della Columbia University di New York sono giunti a questa conclusione in uno studio su larga scala.

Ricercatori statunitensi valutano i dati di 1,7 milioni di persone
Il mese di nascita influisce sulla nostra salute? Apparentemente, secondo uno studio della Columbia University negli Stati Uniti. Di conseguenza, è stato dimostrato che alcune malattie sono correlate alla stagione della nascita, secondo l'università. Per il progetto su larga scala, un team di ricercatori ha analizzato i dati di 1,7 milioni di persone nate tra il 1900 e il 2000. Hanno esaminato se o quale di un totale di 1688 malattie si è verificato al di sopra della media in alcuni mesi. Sono arrivati ​​a un risultato interessante, perché con 55 malattie come B. malattie cardiovascolari, asma o ADHD erano in realtà una connessione.

Di conseguenza, è stato scoperto che le persone nate in marzo e aprile erano generalmente a maggior rischio di malattie cardiovascolari, mentre quelle nate nei mesi autunnali erano meno suscettibili qui. I ricercatori avevano z. ha scoperto una connessione tra il mese di nascita a marzo e nove tipi di malattie cardiache, tra cui la fibrillazione atriale, l'insufficienza cardiaca e i disturbi della valvola mitrale.

Gli episodi di ADHD sono particolarmente alti a novembre
Il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD), d'altra parte, è stato trovato dai ricercatori sopra la media nei bambini di novembre, che i ricercatori avevano anche trovato in un precedente studio svedese. Coloro che sono nati in luglio e ottobre hanno mostrato una maggiore suscettibilità all'asma, mentre quelli nati in inverno e in primavera sono meno colpiti dalla malattia infiammatoria cronica del tratto respiratorio.

Tuttavia, le malattie respiratorie come la bronchite acuta si verificano più spesso nei nati a novembre, afferma il rapporto. Nel complesso, lo studio ha dimostrato che le persone nate a maggio avevano le migliori possibilità di buona salute, mentre quelle nate a ottobre avevano il più alto rischio di sviluppare la malattia.

"Questi dati potrebbero aiutare gli scienziati a scoprire nuovi fattori di rischio per le malattie", ha dichiarato il direttore dello studio Nicholas Tatonetti (PhD), che è professore assistente di informatica biomedica presso il Columbia University Medical Center (CUMC) e il Columbia Data Science Institute. Tuttavia, secondo i ricercatori, i risultati non dovrebbero essere sopravvalutati, perché invece di un "destino attraverso le stelle", le influenze esterne durante e dopo la nascita sono un fattore importante per lo sviluppo di alcune malattie.

La dieta e l'esercizio fisico hanno un impatto maggiore sul rischio di malattia
"È importante non diventare eccessivamente nervosi per i risultati, perché anche se abbiamo trovato relazioni significative, il rischio complessivo di malattia non è così grande", spiega Tatonetti. "Il rischio associato al mese di nascita è relativamente basso rispetto ad altri fattori come la dieta e l'esercizio fisico", ha continuato Tatonetti. Si prevede ora di replicare lo studio con dati provenienti da varie altre località negli Stati Uniti e all'estero per scoprire come i risultati variano a causa delle stagioni variabili e dei fattori ambientali nelle rispettive località. (No)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Gravidanze a Rischio - Fattori di rischio prima del Concepimento - Patologie nei nove mesi (Agosto 2020).