Notizia

Le lenti a contatto aumentano la suscettibilità alle infezioni agli occhi


Le lenti a contatto influenzano il microbioma negli occhi
I portatori di lenti a contatto mostrano un aumentato rischio di infezioni batteriche agli occhi, che, secondo gli scienziati statunitensi del Langone Medical Center della NYU, è dovuto alla diversa diversità dei batteri negli occhi. Indossare le lenti a contatto aumenta significativamente il numero di batteri e aumenta la probabilità di infezione, secondo il team di ricerca guidato dalla microbiologa Maria Gloria Dominguez-Bello.

Gli scienziati statunitensi hanno scoperto che esiste in genere una diversità batterica sorprendentemente più elevata sulla superficie dell'occhio e sulla congiuntiva rispetto alla pelle direttamente sotto l'occhio. Inoltre, i portatori di lenti a contatto esaminati nel presente studio avevano un numero tre volte superiore al numero medio di alcuni batteri nel liquido lacrimale e sulla congiuntiva. In termini di composizione, il microbioma sull'occhio dei portatori di lenti a contatto avrebbe avuto maggiori probabilità di corrispondere alla composizione batterica sulla pelle rispetto ai portatori di lenti senza contatto, i ricercatori riportano.

Alcuni batteri tra i portatori di lenti a contatto sono significativamente più comuni
Secondo gli scienziati, nello studio sono stati rilevati significativamente più batteri dei generi Methylobacterium, Lactobacillus, Acinetobacter e Pseudomonas negli occhi dei nove portatori di lenti a contatto rispetto agli 11 portatori di non lenti. Inoltre, la composizione dei microrganismi nel fluido lacrimale dell'indossatore di lenti a contatto ha mostrato chiare somiglianze con la flora batterica sulla palpebra, il che non era il caso dei soggetti in esame senza lenti a contatto. "La nostra ricerca mostra chiaramente che l'inserimento di un corpo estraneo come una lente a contatto negli occhi non è un atto neutro", afferma Maria Gloria Dominguez-Bello. Il microbioma dell'occhio è permanentemente influenzato dalle lenti.

Il microbioma modificato spiega l'aumento del rischio di infezione?
Come parte dello studio, i ricercatori hanno prelevato campioni da varie parti dell'occhio, tra cui la congiuntiva e la pelle direttamente sotto l'occhio, e hanno effettuato un'analisi molto precisa del materiale genetico. I ricercatori hanno scoperto che le differenze tra i portatori di lenti e i soggetti del test senza lenti a contatto potrebbero spiegare la maggiore suscettibilità dei portatori di lenti a contatto alle infezioni agli occhi. Tuttavia, gli scienziati sono anche giunti alla sorprendente conclusione che in soggetti senza lenti a contatto sono stati trovati nell'occhio più batteri del genere Staphylococci, che in realtà sono noti per essere potenziali fattori scatenanti delle infezioni agli occhi. Ulteriori ricerche sono ora per mostrare come questo può essere valutato.

Prestare maggiore attenzione all'igiene quando si utilizzano le lenti a contatto
Finora, non è chiaro cosa causi i cambiamenti nella flora batterica nell'occhio di chi indossa le lenti a contatto. Speriamo che i nostri futuri esperimenti saranno in grado di spiegare se questi cambiamenti sono dovuti al contatto con le dita o all'ingresso associato di batteri, o se la pressione della lente influenza direttamente il sistema immunitario negli occhi, dice Dominguez-Bello. I risultati attuali suggeriscono che si dovrebbe prestare maggiore attenzione all'igiene delle palpebre e delle mani quando si usano le lenti a contatto, poiché i cambiamenti nella flora batterica nell'occhio sembrano provenire dalla pelle, aggiunge il professor Jack Dodick, coautore dello studio congiunto dei centri medici Langone di New York . (Fp)

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Desio Eyes Lenti a contatto - Recensione e swatches (Agosto 2020).