Notizia

Giornata mondiale senza tabacco: smettere di fumare funziona alla grande


Giornata mondiale senza tabacco: come smettere di fumare
Il motto della Giornata mondiale senza tabacco di quest'anno è "Le sigarette elettroniche e gli e-shisha: chimica per i polmoni!" Il giorno dell'azione, che si svolge ogni anno il 31 maggio, occorre sottolineare i rischi per la salute del fumo. Molti fumatori vorrebbero rinunciare al proprio vizio, ma trovano sempre delle scuse. Un esperto fornisce suggerimenti su come farlo.

La Giornata mondiale senza tabacco avverte del consumo di sigarette elettroniche
Nel 1987, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha lanciato la Giornata mondiale senza tabacco. Ogni anno da allora, il 31 maggio, è stata attirata l'attenzione sui pericoli dell'uso del tabacco, quest'anno con il motto: "Sigarette elettroniche e e-shisha: chimica per i polmoni!" Recentemente è stato presentato uno studio che mostra: i giovani cercano sempre più sigarette elettroniche. Gli esperti sanitari avvertono che lo svapo elettronico può essere il primo passo verso l'uso del tabacco. E ciò rappresenta un grande pericolo per la salute: il fumo da solo favorisce dodici tipi di cancro come il cancro ai polmoni, il cancro del pancreas e del colon, malattie cardiovascolari come infarto e ictus, diabete, malattie arteriose come arteriosclerosi (indurimento delle arterie) o malattia polmonare ostruttiva cronica BPCO (polmone fumante). Secondo un'indagine, molti fumatori vorrebbero rinunciare ai propri vizi, ma sono preoccupati per i sintomi di astinenza. Tuttavia, se segui alcuni suggerimenti, la paura di smettere è infondata. Un esperto spiega come fermarsi.

Perché smettere di fumare è così difficile
Il prof. Felix Herth, direttore medico e capo medico di pneumologia e medicina respiratoria presso la clinica del torace di Heidelberg, ha parlato in un'intervista al "Rhein-Neckar-Zeitung" su come i fumatori possono smettere con successo. Prima ha spiegato perché smettere di fumare è così difficile: “È una dipendenza. E la nicotina è la sostanza che crea dipendenza più forte che conosciamo, molto più nella dipendenza che nell'eroina, per esempio. ”È ancora possibile rinunciare al vizio. L'esperto ha fatto riferimento a un confronto tra i diversi processi e ha spiegato che “la riduzione è inferiore alla linea diretta. Se riesci a omettere completamente le sigarette, è molto più probabile che tu sia un non fumatore dopo un anno che se le riduci a fette. ”Con quest'ultimo metodo, le persone spesso si ingannano e fumano dieci volte delle cinque sigarette previste. Pertanto: "Se c'è un modo - buttalo via!"

Supporto per il ritiro
Il Prof. Herth ha sottolineato che esistono varie forme di supporto per l'astinenza, come terapia comportamentale, farmaci, cerotti alla nicotina o gomme da masticare. I consigli sul fumo, come presso la clinica toracica, possono aiutare a trovare un metodo adatto. Un'alternativa è il telefono per fumatori del German Cancer Research Center (DKFZ) di Heidelberg. Per quanto riguarda l'effetto dei cerotti alla nicotina, l'esperto ha spiegato che se hai ingerito nicotina attraverso la pelle o le mucose, hai soddisfatto la tua dipendenza, ma non hai assorbito tutte le sostanze patogene contenute nelle sigarette. Tuttavia, può passare più di un minuto prima che la nicotina arrivi nel cervello attraverso la gomma da masticare o un cerotto. Con una sigaretta bastano pochi secondi. Il fatto che manchi questo rapido "calcio" è ovviamente una ragione per cui tali aiuti non vengono più utilizzati molto. Alla domanda sulla valutazione delle sigarette elettroniche come ausilio allo svezzamento, il Prof. Herth ha dichiarato: “Esistono dati scientifici di persone che non volevano smettere di fumare. Hanno preso le sigarette elettroniche e hanno potuto fumare quanto volevano. E la metà di questi pazienti è passata alle sigarette elettroniche. E alcuni di loro hanno persino smesso di usarlo completamente. ”Di conseguenza,“ i non intenzionati fumatori da combattimento ”possono ritirarsi con le sigarette elettroniche. Tuttavia, non è ancora chiaro cos'altro sia contenuto nelle sigarette elettroniche oltre alla nicotina.

Smettere di fumare può portare ad un aumento di peso
Le preoccupazioni che smettere di fumare comporti un aumento di peso apparentemente non sono del tutto infondate. Il Prof. Herth ha spiegato: “Il fumo interferisce con il metabolismo dei grassi. Il fumo blocca la possibilità di accumulo di grasso. E poi, quando togli i freni, ti metti solo qualche chilo in più. ”A peggiorare le cose, i fumatori erano abituati a tenere sempre qualcosa in mano e quindi alla ricerca di una soddisfazione sostitutiva, come cioccolato o orsetti gommosi. "Nella consultazione discutiamo quindi attivamente che i non fumatori guadagnano qualche chilo. Ma ovviamente questo è dovuto anche al comportamento. Coloro che sono attivi invece di sedersi sul divano sentendosi depressi naturalmente hanno meno problemi. Chiunque pratichi sport naturalmente allevia ora il suo presunto maggior stress ".

Le sigarette sono buone solo per l'industria delle sigarette
Ma cosa puoi fare per non cedere alle voglie di un bastone luminoso? Secondo il medico, app come l'app "Senza Kippen" sono diventate piuttosto popolari. Puoi vedere come si rigenerano i danni alla salute quando non fumi. Se ti senti di nuovo una sigaretta, puoi "solo guardare quante ore l'hai fatta senza". Herth ha anche consigliato ai fumatori di premiarsi, ad esempio mettendo i soldi che spendono ogni giorno sul loro camion in uno speciale salvadanaio. Per stare lontano dalle sigarette in modo permanente, devono essere soddisfatti alcuni prerequisiti: “L'interruttore nel cervello deve essere attivato. Devi volerlo per essere attivo. Se qualcuno li convince a smettere di fumare, non funzionerà ", ha detto il medico. "I fumatori devono capire che fanno del bene all'industria delle sigarette solo con le sigarette - e nessun altro." (Annuncio)

/ span>

Informazioni sull'autore e sulla fonte

Video: Giornata mondiale senza tabacco, parola agli esperti (Agosto 2020).