Notizia

I fagi sono una causa di resistenza agli antibiotici


Sviluppo della resistenza agli antibiotici attraverso i cosiddetti fagi
La crescente resistenza agli antibiotici nei batteri è una delle maggiori preoccupazioni per i professionisti medici di tutto il mondo. Gli scienziati dell'Università di Medicina Veterinaria di Vienna hanno ora scoperto che i cosiddetti fagi svolgono ovviamente un ruolo nello sviluppo della resistenza agli antibiotici.

I fagi sono virus speciali che infettano solo batteri, non umani o animali. I ricercatori del veterinario. Nei loro studi, l'Università di Vienna ha scoperto i fagi sulla carne di pollame che possono trasmettere resistenza agli antibiotici ai batteri e possono quindi svolgere un ruolo importante nella diffusione della resistenza agli antibiotici. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista "Applied and Environmental Microbiology".

Aumentare la resistenza agli antibiotici è un problema
I batteri resistenti agli antibiotici sono un grave problema in medicina, perché gli antibiotici comuni sono spesso inefficaci nel trattamento delle malattie infettive perché i patogeni sono stati in grado di acquisire geni di resistenza. Questi geni vengono trasmessi in diversi modi, la trasmissione più comune è attraverso elementi genetici mobili come i plasmidi, afferma l'autore dello studio Friederike Hilbert dell'Istituto per l'igiene della carne presso il Veterinary Med. Università di Vienna I batteri sono in grado di scambiare tra loro gli elementi del DNA a forma di anello. I geni della resistenza potrebbero anche essere trasmessi "tramite trasposoni, i cosiddetti geni saltanti", spiega Hilbert. Qui, "finora è stata attribuita poca importanza al trasferimento di resistenza da parte dei fagi".

Fagi sul pollo
Le indagini dei ricercatori su fagi isolati da 50 campioni di carne di pollo acquistati da rivenditori austriaci mostrano che i virus speciali possono svolgere un ruolo importante nello sviluppo della resistenza agli antibiotici. I fagi sono stati rilevati in 49 campioni, il che non era inaspettato, poiché i fagi si verificano ovunque ci siano batteri, scrivono gli scienziati austriaci. Inoltre, i fagi non costituirebbero un problema per noi umani "perché possono solo infettare i batteri, ma non altre cellule o esseri viventi". Di conseguenza, i fagi sulla carne di pollo non rappresentano un rischio diretto per la salute.

Resistenza agli antibiotici trasmessa dai fagi
Tuttavia, l'analisi dei campioni ha mostrato che "un quarto dei fagi esaminati erano in grado di trasferire la resistenza agli antibiotici ai batteri E. coli in condizioni di laboratorio", scrivono Hilbert e colleghi. La resistenza a kanamicina, tetraciclina, ampicillina e cloramfenicolo era stata trasferita. "Questo meccanismo potrebbe anche svolgere un ruolo importante per la medicina umana negli ospedali, in quanto vi sono spesso germi multi-resistenti", ha continuato Hilbert. I ricercatori ritengono che i fagi assorbano i geni di resistenza dai batteri che sono già resistenti e quindi li trasferiscono ad altri batteri. I risultati dello studio attuale potrebbero anche spiegare "come viene trasferita la resistenza tra i batteri in un ambiente naturale" (Fp)

/ span>

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: POTENTE ANTIBIOTICO NATURALE CURA LINFLUENZA IN UN GIORNO (Agosto 2020).