Nocivo: le storie dell'orrore spaventano le donne in gravidanza

Nocivo: le storie dell'orrore spaventano le donne in gravidanza

Le storie dell'orrore possono spaventare le donne in gravidanza
Le donne incinte hanno spesso già molta paura di partorire, soprattutto se è la prima. Se sentono anche storie di aborti o altre complicazioni, di solito sono ancora più insicuri. Tali storie dell'orrore spaventano molte mamme in attesa.

Segnalazioni di esiti drammatici della gravidanza
Molte mamme in attesa hanno già molta paura di partorire. La perdita di controllo, la paura del dolore e la preoccupazione per il bambino sono spesso in primo piano. Non è più facile quando sentono o leggono anche resoconti del tipo: "Un mio amico ha avuto un salto alla vescica nel sesto mese e ha sorprendentemente perso il bambino", o: "Tirare l'addome? Lo avrei verificato. A volte c'è qualcosa che non va nella placenta. ”Le donne incinte sono turbate da storie così orrende, ma le donne nei futuri forum delle madri si superano a vicenda con esiti drammatici della gravidanza, riferisce l'agenzia di stampa della Dpa. Le cose diventano ancora più delicate quando sei incinta e ti trovi di fronte a storie rilevanti, spesso senza che ti venga chiesto.

Le gravidanze sono molto prevedibili
Ma perché alcune donne raccontano queste cose alle donne in gravidanza? "Spesso per creare uno sbocco per le proprie paure", ha detto a Dpa Bettina Strehlau, psicologa laureata a Berlino. Oggi la gravidanza è diventata in gran parte qualcosa di molto prevedibile. I bambini ora "raramente" nascono per caso, ma piuttosto secondo un programma ottimizzato coordinato con il partner. Anche se molte coppie cercano di determinare il momento del parto nel modo più preciso possibile, questo è contrastato dalla biologia. Se funziona, il corpo cambia senza alcuna azione o controllo. "Mette fuori controllo molte donne", ha detto Strehlau. Spesso sono abituati a lavorare sul proprio corpo, per ottimizzarlo. Ma gli ormoni della gravidanza raramente si preoccupano meno delle dimensioni ideali.

Molte mamme in attesa cercano informazioni
Molte donne incinte iniziano a cercare informazioni per compensare questa perdita di controllo. "Ci sono chiacchiere, googling, confronti." Inoltre, la diagnosi sta diventando sempre più precisa e la gamma di misure preventive sta aumentando. Ma più conoscenza può anche alimentare più paure e alimentare davvero la tua paranoia. Quindi alcune donne cercano di disimballare le brutte storie di gravidanza o parto come una sorta di sollievo dallo stress. Strehlau ha detto della sua esperienza: "Tuttavia, le madri per la prima volta ne parlano molto più delle madri con diversi bambini".

Le donne colpite dovrebbero reagire il più direttamente possibile
L'esperto ha anche spiegato come le donne colpite dovrebbero reagire se ricevono tali storie horror su prematuri e aborti spontanei senza che gli venga chiesto. Ha detto che dovresti essere il più diretto possibile. "Devi dire:" Mi fai paura, non voglio ascoltarlo "", ha detto lo psicologo. Il più delle volte è inutile aspettare educatamente che l'altra persona noti il ​​suo comportamento insensibile da solo. In linea di principio, ogni donna ha il diritto di proteggersi dalle informazioni incriminanti, specialmente durante la gravidanza. (anno Domini)
: Sonja Gräber / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: NON VOGLIO ANDARE IN OSPEDALE!!! STORIE VERE HORROR