Birra e vino: l'alcol porta rapidamente all'obesità

Birra e vino: l'alcol porta rapidamente all'obesità

Esperti: l'alcol ti fa ingrassare

Lo dimostra chiaramente il ventre della birra: esiste una connessione tra alcol e grassi. I sostenitori dei consumatori e i professionisti medici avvertono dell'alcool da ingrasso. Il Parlamento europeo sta discutendo se includere le calorie sulle bevande alcoliche.

Informare meglio i consumatori sull'alcol rispetto agli alimenti grassi
Ai tavoli dei clienti abituali puoi spesso sentire frasi come: "Tre birre sono anche una cotoletta!" In effetti, circa un bicchiere di 0,5 l di grano di lievito con 215 calorie, un bicchiere di vino con circa 130 calorie e cocktail come la caipirinha ne aggiungono molto di più. Come riporta l'agenzia di stampa dpa, i deputati chiedono ora ai consumatori di essere informati meglio sull'alcol rispetto agli alimenti grassi. In futuro, ci dovrebbe essere un'etichetta calorica sulla confezione di bevande alcoliche. Un voto sulla richiesta era all'ordine del giorno di mercoledì.

Contenuto energetico di alcol simile a quello dei grassi
È chiaro agli esperti che l'alcool ha un alto contenuto energetico. L'esperto in nutrizione del Charité di Berlino, il prof. Andreas Pfeiffer, sottolinea che "a circa sette calorie per grammo è vicino al grasso (nove calorie per grammo)". Quindi non devi essere un alcolizzato per aggiungere una quantità rilevante di calorie a vino, birra o grappa oltre al cibo. Nel 2011, i ricercatori hanno condotto uno studio su larga scala per studiare come il consumo di due bicchieri influisce ogni giorno. È stato dimostrato che ha favorito un peso corporeo più elevato negli uomini. Inoltre, è stata misurata una vita più grande per entrambi i sessi.

Grande pancia da birra
Come riportato all'epoca sotto il titolo: Il consumo di alcol ha aumentato il rischio di sovrappeso, gli scienziati dell'Istituto tedesco di ricerca nutrizionale Potsdam-Rehbrücke (DifE) avevano valutato i dati di 250.000 europei adulti come parte dello studio EPIC (European Prospective Investigation in Cancer and Nutrition) . La prima autrice Manuela Bergmann di DifE ora disse a Dpa: “Coloro che bevevano più birra avevano una pancia più grande. Ma la connessione era anche un po 'più debole per i bevitori di vino. "

Anche l'alcol è appetitoso
Secondo Bergmann, non è stato ancora chiarito alla fine se sia effettivamente il contenuto energetico dell'alcool che fa ingrassare. L'alcol è anche appetitoso e disinfettante. È anche il primo ad essere scomposto nel corpo, specialmente nel fegato. Bergmann sospetta che a causa di questa disintossicazione e delle influenze sul metabolismo dei grassi, l'energia consumata con il cibo potrebbe essere elaborata in modo diverso. Inoltre, i ricercatori hanno osservato un cambiamento nei livelli ormonali che può influenzare la distribuzione del grasso corporeo. Nel suo studio, Bergmann ha documentato che "i partecipanti che consumavano alcolici avevano una vita più forte per il loro genere rispetto ai fianchi".

Anche l'etichettatura è considerata in modo critico
L'alcol aumenta anche il rischio di alcuni tipi di cancro e il grasso nella parte superiore dell'addome aumenta il rischio di molte altre malattie. Il ricercatore teme che l'etichettatura possa cambiare la percezione della birra, del vino e simili: "Con una specifica calorica, le bevande alcoliche verrebbero messe in fila con il cibo". Il medico Prof. Manfred Singer vede almeno un aumento delle informazioni per i consumatori: "Per quanto riguarda l'obesità, molti sottovalutano l'influenza dell'alcol", ha detto l'esperto. "L'etichettatura può avere senso per i consumatori attenti alle calorie", afferma il medico Pfeiffer. "Ma non dovresti aspettarti che la gente dimagrisca di conseguenza." Anche l'etichettatura dei prodotti alimentari non ha prodotto tali effetti.

I tedeschi bevono molto alcol
Anche l'organizzazione per la protezione dei consumatori Foodwatch vede delle lacune nei prodotti alimentari nonostante le normative dell'UE. Secondo un portavoce mancavano informazioni cruciali. Inoltre, vengono criticate le informazioni nutrizionali sulla parte anteriore dell'imballaggio perché verrebbero calcolate piccole porzioni non realistiche. L'organizzazione non ha ancora preso posizione sull'etichettatura delle bevande alcoliche. Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) nel 2014, molto alcol viene bevuto in Europa e soprattutto in Germania. Ciò è attribuito dagli esperti di ricerca ai prezzi bassi e alla disponibilità 24 ore su 24, tra le altre cose. (anno Domini)

/ span>

Immagine: H.-J. Spindler / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: Fibromialgia: CFU - Italia 011217 Handimatica-alimentazione