Autismo: lavorare in un quadro rigoroso

Autismo: lavorare in un quadro rigoroso

Giornata mondiale dell'autismo 2015: contro la discriminazione nei confronti delle persone autistiche

L'autismo è un disturbo dello sviluppo in cui le persone hanno difficoltà a decifrare i gesti e le espressioni facciali. Di conseguenza, spesso non capiscono cosa significano gli altri. Tuttavia, le persone autistiche - spesso con supporto - possono condurre una vita normale e ottenere un punto d'appoggio se ricevono chiare istruzioni di lavoro e non sono sopraffatte. Nella società, tuttavia, non è raro che l'immagine delle persone a carico con disabilità intellettive sia in grado di far fronte alla vita quotidiana senza un aiuto esterno. In vista della Giornata mondiale dell'autismo del 2 aprile, i medici, le organizzazioni e le persone interessate vogliono attirare l'attenzione sulla discriminazione a cui sono esposti molti soggetti autistici e che li spinge ai margini della società. L'agenzia di stampa "dpa" ha parlato con una persona colpita e con esperti in materia.

Trovare un lavoro con l'autismo Leif Petersen è un apprendista in un negozio di alimenti naturali ad Amburgo. Il futuro venditore ha trovato il lavoro dei suoi sogni, come dice all'agenzia di stampa. Il 29enne è autistico. Il disturbo dello sviluppo significa che non può fare più cose contemporaneamente e ha bisogno di istruzioni chiare dal suo supervisore per garantire un flusso di lavoro regolare. I compiti di Petersen comprendono la consulenza ai clienti, la vendita del pane e la pulizia. Va a scuola professionale due giorni alla settimana. Chiunque veda l'uomo amichevole dietro il bancone probabilmente non avrebbe mai avuto l'idea di avere autismo.

"Ho bisogno di un capo che mi dia istruzioni chiare e che capisca anche la mia situazione", afferma il futuro venditore di prodotti per la salute e la dieta. Il proprietario del negozio di alimenti naturali è molto colpito dal lavoro del 29enne. "Il signor Petersen ha più di uno lungo tirocinio. Ha dimostrato così bene ", riferisce Tanja Parker all'agenzia di stampa. "È un giovane che è incredibilmente amichevole e su cui puoi fare totalmente affidamento." Ma ha difficoltà a fare diverse cose contemporaneamente. Anche la forma scritta e la gestione dei numeri sono problematiche.

Le capacità tecniche delle persone autistiche spesso non sono limitate: Petersen aveva precedentemente completato la formazione come assistente di terapia sociale e giardiniere nella frutticoltura, nonché un lungo tirocinio in un'azienda di body building. "Questo lavoro non era proprio il mio genere", spiega il potenziale commesso. Ci sono stati problemi con i colleghi. D'altra parte, si è sentito molto a suo agio nel negozio di alimenti naturali. "È un lavoro meraviglioso." Il suo capo è pronto a dargli più tempo e supporto per i suoi compiti. Parker conosce i problemi delle persone con un disturbo dello sviluppo perché lei stessa ha un bambino affetto. È infastidita dal fatto che l'inclusione non funzioni a scuola.

In un'intervista con l'agenzia di stampa, Friedrich Nolte dell'Associazione tedesca per l'autismo sottolinea che le persone autistiche di solito non hanno restrizioni nella loro area specialistica. Piuttosto, sorgerebbero problemi con le cose informali. Ciò significa che alcune persone sono regolarmente in ritardo o hanno difficoltà a trattare con i loro colleghi. "Cose del genere possono rendere le cose difficili", afferma Nolte.

Le persone autistiche sono spesso discriminate contro le persone autistiche sono spesso discriminate. In vista dell'odierna Giornata mondiale dell'autismo, esperti e organizzazioni come l'Associazione tedesca per l'autismo attirano l'attenzione sul problema in tutto il mondo. Ad esempio, ai bambini con un disturbo autistico viene spesso negato l'accesso al tipo di scuola desiderato e gli adulti di solito hanno poche possibilità di trovare un lavoro. Questa "spirale svantaggiata" della scarsità di istruzione rispetto alla disoccupazione e al basso reddito spingerebbe le persone colpite ai margini della società, ha detto all'agenzia di stampa Maria Kaminski, presidente dell'associazione.

Astrid Grothe di autWorker, una cooperativa con sede ad Amburgo che supporta le persone con autismo nella loro integrazione professionale, conosce le difficoltà. Nell'intervista, l'80-90 percento delle persone autistiche fallirebbe, riferisce all'agenzia. Nel frattempo, alcune aziende IT hanno persino creato posti di lavoro specifici per le persone con la sindrome di Asperger, una forma più leggera di autismo. Le aziende vogliono utilizzare le capacità uniche delle persone interessate in termini di pensiero analitico-logico, accuratezza, capacità di concentrazione e riconoscimento dei modelli, ad esempio, per consentire loro di rilevare anche i più piccoli errori del software. Le difficoltà nel campo dell'interazione sociale causate dalla perturbazione dello sviluppo potrebbero essere compensate da coach di lavoro che prendono contatto diretto con i clienti. Il gruppo SAP prevede di riempire l'uno per cento delle sue posizioni con i dipendenti della sindrome di Asperger entro il 2020, principalmente nelle aree di programmazione, test del software e controllo della qualità.

Questo esempio mostra che le persone autistiche possono svolgere compiti importanti nelle aziende. Anche se hanno deficit in altre aree, come la mancanza di capacità di leggere tra le righe, come ha detto all'agenzia di stampa Daniel Schöttle, specialista in psichiatria e psicoterapia presso l'Università Medical Center Hamburg-Eppendorf. "Se qualcuno entra nel mio ufficio e dice" Ma qui è fresco! ", Lo capirò come un invito a chiudere la finestra. Una persona autistica avrebbe solo risposto: "Sì, è fresco qui".

I relatori delle Nazioni Unite attirano l'attenzione sulla discriminazione nei confronti delle persone autistiche Secondo le Nazioni Unite, circa l'uno percento della popolazione mondiale, circa 70 milioni di persone, è affetto da autismo. Il relatore delle Nazioni Unite sulle persone con disabilità e il diritto alla salute hanno dichiarato in una dichiarazione congiunta che molti subirebbero discriminazioni e violazioni dei loro diritti umani. In molti paesi le persone autistiche sono più o meno sole, non esiste una cura speciale che consenta di attuare il loro diritto alla salute, all'istruzione, al lavoro e alla partecipazione alla vita sociale. Gli autori sono spesso esposti a pratiche degradanti che sono sotto forma di cure o misure protettive, critica il relatore delle Nazioni Unite. (Ag)

> Immagine: Tim Reckmann / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Comunicazione aumentativa per lautismo