Studio: l'aspettativa di vita è aumentata di 6 anni in tutto il mondo

Studio: l'aspettativa di vita è aumentata di 6 anni in tutto il mondo

Lo studio sull'onere globale delle malattie mostra un aumento della durata della vita dagli anni novanta
18.12.2014

Le persone vivono sempre più a lungo. Come mostra l'attuale "Global Burden of Disease Study 2013", l'aspettativa di vita della popolazione mondiale è aumentata di ben sei anni. Le donne giapponesi sono le più anziane, con un'età media di 87 anni, ma anche le persone in Germania sono diventate in media 5,4 anni più vecchie dal 1990.

Gli uomini hanno 5,8 e 6,6 anni più di 25 anni fa, in tutto il mondo le persone invecchiano. Questo è attualmente riportato da oltre 700 ricercatori nella rivista "The Lancet", che secondo le proprie informazioni hanno effettuato la valutazione più completa e aggiornata delle morti annuali per 188 paesi e 240 cause di morte. Secondo il "Global Burden of Disease Study" (GBD), l'aspettativa di vita della popolazione mondiale è aumentata negli ultimi 15 anni di un totale di ben sei anni da 65,3 a 71,5 anni.

Mentre c'è stato un aumento di 5,8 anni per gli uomini nati tra il 1990 e il 2013, la durata media della vita delle donne è addirittura aumentata di 6,6 anni. Tuttavia, un'eccezione sarebbero i paesi dell'Africa sub-sahariana: qui, l'aspettativa di vita è diminuita di circa cinque anni contemporaneamente, principalmente a causa della continua diffusione dell'AIDS di malattia da immunodeficienza. "Nella maggior parte dei paesi, il modello generale di riduzione dell'età e della mortalità di genere è associato al progressivo spostamento verso una percentuale più elevata di altre morti per malattie e lesioni non trasmissibili", hanno detto i ricercatori in The Lancet.

Le cause più comuni di morte in tutto il mondo sono le malattie cardiache, l'ictus e la BPCO. Secondo i ricercatori, malattie cardiache, ictus e broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) sono state le principali cause di morte nel 2013, che insieme hanno rappresentato quasi un terzo (32 percento) di tutti i decessi. Al contrario, è stato osservato uno sviluppo positivo per la maggior parte dei tipi di tumore, poiché il tasso di mortalità è sceso qui - almeno nei paesi industrializzati - del 15 percento. Anche le malattie cardiache erano inferiori del 22% rispetto ad altri paesi. Al contrario, il numero di decessi dovuti a diarrea e malattie respiratorie, nonché in relazione al parto, è diminuito nei paesi in via di sviluppo. Qui, ad esempio, nel 2013 il 51% in meno di persone è morto di diarrea rispetto a prima.

Le donne in India stanno invecchiando di dieci anni ed è stato un grande successo perché, secondo gli scienziati, l'aspettativa di vita media in molti paesi poveri come il Nepal, il Ruanda o l'Etiopia è aumentata di oltre dodici anni. La situazione è simile in India, un paese di particolare importanza per la valutazione a causa della popolazione di oltre 1,2 miliardi di persone. Secondo il "Global Burden of Disease Study", la durata della vita qui è aumentata di sette anni per gli uomini e di circa dieci anni per le donne.

Il successo finora non è sufficiente "I progressi che vediamo per varie malattie e lesioni sono buoni, anche straordinari, ma possiamo e dobbiamo ottenere di più", ha dichiarato il leader dello studio Christopher Murray dell'Università di Washington a Seattle. D'altro canto, vi è stato un significativo aumento del 125% delle cause di morte come il cancro al fegato a causa dell'epatite C dal 1990 e il numero di decessi dovuti a battito cardiaco irregolare è raddoppiato. Inoltre, secondo lo studio, ci sarebbe un aumento dei problemi legati alla droga (più 63 percento), malattie renali (più 37 percento), diabete (9 percento) e cancro del pancreas (7 percento), e la guerra in Siria ha avuto circa 30.000 vite in più l'anno scorso necessario.

Le donne giapponesi hanno un'età media di 87 anni
L'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha pubblicato risultati simili nel maggio 2014 nell'ambito delle "Statistiche sanitarie mondiali 2014". Da ciò è emerso che tra le donne nate nel 2012, i giapponesi avrebbero avuto la vita più lunga in media a 87 anni, mentre tra gli uomini i giapponesi avrebbero avuto la vita più lunga a 81 anni. È stata trovata un'aspettativa di vita per la Germania nata nel 2012 di 78 anni (uomini) e 83 anni (donne) per la Germania. Le cause più comuni di morte in Germania nel 2013 sono state le malattie cardiache, il cancro ai polmoni e l'ictus, secondo il Global Burden of Disease Study - seguito dall'Alzheimer, dal cancro del colon-retto e dalla BPCO. (No)

Immagine: Rainer Sturm / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: Berrino e limportanza della psiche e della meditazione 4 di 4