La paralisi di un uomo paralizzato è stata fatta per la prima volta

La paralisi di un uomo paralizzato è stata fatta per la prima volta

L'uomo paralizzato fa i primi passi grazie alle cellule nasali nel midollo spinale
21.10.2014

Nel 2010, un bulgaro di 38 anni si è fatto tagliare il midollo spinale durante un attacco di coltello. Da allora, l'uomo era rimasto paralizzato dalla vita in giù. Ora, grazie a un'operazione in cui le cellule di supporto del senso dell'olfatto sono state rimosse e impiantate nella colonna vertebrale, l'uomo può camminare di nuovo con i supporti e guidare un'auto. Aveva anche "sensazione alle gambe" di nuovo. Questo successo è stato descritto da Geoffrey Raisman dell'University College di Londra martedì alla BBC come "più impressionante delle persone che camminano sulla luna".

I chirurghi polacchi avevano piantato le cellule dell'involucro olfattivo dell'uomo nella sua colonna vertebrale, costruendo un ponte sul quale il tessuto nervoso danneggiato poteva ricrescere insieme. "Essere in grado di camminare di nuovo, anche con un ausilio per camminare, è stata una sensazione incredibile", ha detto il paziente. E inoltre: "Se quasi non riesci più a sentire la metà del tuo corpo, sei impotente, ma quando la sensazione ritorna è come rinascere", la salute della BBC News cita il paziente felicissimo Darek Fidyka.

Il metodo è stato sviluppato dal britannico Raisman e dal suo team. Secondo le informazioni, questo metodo ha avuto successo per la prima volta fuori dal laboratorio e da un essere umano. Raisman disse al Guardian: "Crediamo che se questo trattamento sarà ulteriormente sviluppato, sarà la svolta che diventerà un successo storico per le persone paraplegiche le cui prospettive sono attualmente senza speranza". I risultati sono stati pubblicati sulla rivista specializzata "Cell Transplantation". (Jp)

Immagine: Martin Jäger / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte


Video: Concorrente paralizzato a Ciao Darwin: il gioco dei rulli va in onda senza la scena dellincidente