L'Università di Lipsia ricerca malattie comuni

L'Università di Lipsia ricerca malattie comuni

Inaugurato a Lipsia un centro studi per la ricerca sulle malattie comuni

La Facoltà di medicina dell'Università di Lipsia ha aperto venerdì un nuovo centro studi per la ricerca sulle malattie comuni. Nell'ambito del "National Cohort", attualmente il più grande studio della popolazione tedesca, devono essere esaminate 10.000 persone di Lipsia, con particolare attenzione alle cause delle malattie comuni. Il Centro di studi di Lipsia è una delle 18 di queste istituzioni a livello nazionale.

Le cause delle malattie diffuse devono essere ulteriormente studiate. Malattie cardiovascolari, cancro, diabete e ipertensione sono tra le malattie diffuse dei tedeschi. Il numero di persone colpite aumenta ogni anno. "È di grande importanza nazionale identificare i fattori di rischio per queste malattie diffuse, mostrare modi di prevenzione efficace e identificare le opzioni per l'individuazione precoce delle malattie", ha spiegato Sabine von Schorlemer, ministro sassone per la scienza e le arti, all'apertura del centro. " E non solo per il bene dell'individuo, ma per la nostra società nel suo insieme, soprattutto sullo sfondo della sfida del cambiamento demografico ".

Il project manager Prof. Markus Löffler vede anche una vasta gamma di applicazioni per i risultati: “Questo progetto ha un grande potenziale per l'assistenza sanitaria futura. Oltre il 50 percento dei tedeschi oltre i 50 anni soffre di ipertensione. Ci sono anche altre malattie comuni. A lungo termine, ciò comporterà enormi costi per il nostro sistema sanitario. Da non dimenticare che la qualità della vita delle persone colpite è limitata e che i parenti hanno carichi significativi. "I risultati dello studio dovrebbero aiutare a identificare prima le malattie comuni e ad adottare misure di protezione migliorate.

Ricerca sulle malattie comuni mediante test ed esami speciali I partecipanti allo studio eseguono una serie di test sulle prestazioni della memoria, sulla funzione polmonare, sull'acuità visiva e sulla funzione del sistema muscolo-scheletrico. "Il fatto che i dati vengano raccolti a livello nazionale e crei quindi confronti regionali apre un enorme potenziale di conoscenza per la scienza e il progresso. È importante che la Sassonia sia rappresentata in questa rete unica dal Centro Studi di Lipsia ", ha dichiarato il Ministro della Scienza, che ha accompagnato il primo partecipante nel suo viaggio.
Il progetto "National Cohort" è finanziato con 210 milioni di euro dal governo federale, dagli stati partecipanti e dalla Helmholtz Society. I controlli sanitari di 10.000 persone di Lipsia dai 20 ai 69 anni devono essere effettuati nel centro di ricerca di Lipsia. I partecipanti allo studio sono informati casualmente sul La registrazione è selezionata La partecipazione allo studio è volontaria. (Ag)

Immagine: Jörg Brinckheger / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: ÉMILE DURKHEIM - Parte I la formazione, la sociologia, La divisione del lavoro sociale 1