Una svolta nella ricerca sull'Alzheimer?

Una svolta nella ricerca sull'Alzheimer?

La società biotecnologica annuncia la scoperta di nuovi farmaci contro l'Alzheimer

La società biotecnologica viennese Affiris ha riferito ieri nella sua conferenza stampa di una "svolta nella terapia dell'Alzheimer". Un ingrediente attivo è stato scoperto per caso che potrebbe stabilizzare la memoria dei malati di Alzheimer per un certo periodo di tempo. Il farmaco era stato scoperto nel gruppo placebo che non aveva ricevuto il vaccino contro la demenza da testare.

Lo studio avrebbe dovuto testare l'efficacia di un vaccino contro l'Alzheimer.Un totale di 332 pazienti con Alzheimer hanno partecipato allo studio in cieco controllato con placebo. È necessario studiare l'efficacia del vaccino AD02 contro l'Alzheimer. "Normalmente, la soluzione salina viene somministrata come placebo, ma ciò non è stato possibile per il nostro studio", riferisce Walter Schmidt, co-fondatore e amministratore delegato di Affiris, a "derStandard.at". Perché la soluzione attiva sembra torbida. I medici avrebbero un liquido chiaro come la soluzione salina notato sulla punta, quindi il gruppo placebo ha ricevuto la soluzione di vaccino senza il principio attivo.

Lo scopo dello studio era di verificare se il principio attivo AD02 può stabilizzare la memoria dei pazienti con Alzheimer. Inoltre, dovrebbe essere studiato un possibile effetto sull'ippocampo, che può essere determinato usando biomarcatori. Entrambi sono anche noti come "modifica della malattia".

Scoperta accidentale di un ingrediente attivo contro l'Alzheimer Nel valutare la loro indagine, i ricercatori hanno riscontrato risultati sorprendenti: di tutto il gruppo placebo, il 47% dei partecipanti è stato in grado di interrompere un decorso negativo della malattia per 18 mesi. Tuttavia, questi partecipanti allo studio non hanno mai ricevuto il principio attivo AD02, ma solo la soluzione vaccinale. Ciò è stato particolarmente utile per i pazienti la cui demenza era ancora agli inizi. Il test del biomarker per verificare la stabilizzazione del volume dell'ippocampo - questa regione del cervello si restringe a causa di una malattia nei pazienti di Alzheimer - ha prodotto risultati positivi. "Siamo rimasti perplessi per un po ', ma poi abbiamo deciso che il placebo era una nuova sostanza e lo chiamavamo AD04", ha detto Schmidt all'edizione online del giornale. Che cos'è esattamente AD04 e se il placebo L'amministratore delegato di Affiris non ha chiarito che un adiuvante contenuto in molte vaccinazioni, simile a un potenziatore del principio attivo, non è stato trovato. "Abbiamo presentato i brevetti due settimane fa, non posso fornire alcuna informazione al riguardo". Il gruppo placebo non aveva assolutamente ricevuto il vaccino peptidico contenuto in AD02. Schmidt ha affermato che AD04 è un immunomodulatore che agisce sulla difesa immunitaria.

Sono stati necessari ulteriori studi per confermare l'efficacia del nuovo farmaco contro l'Alzheimer “Sin dall'inizio, diversi candidati hanno fatto parte del nostro programma di sviluppo della terapia per l'Alzheimer. AD04 ora mostra l'effetto terapeutico più convincente anche in termini di parametri che riflettono i problemi comportamentali e la qualità della vita. Dal momento che i risultati attuali sono straordinariamente positivi e coerenti tra i vari endpoint clinici e il volume dell'ippocampo biomarker, ci aspettiamo di confermarli in ulteriori studi clinici ", il prof. Achim Schneeberger, CMO di Affiris, è citato in un messaggio dell'azienda farmaceutica .

La società farmaceutica è ora alla ricerca di partner finanziariamente forti. Perché devono seguire ulteriori esami, in cui i risultati devono essere confermati e AD04 deve anche superare il test con placebo. Anche il dosaggio deve essere testato. Tuttavia, ci vorrà del tempo prima che possa iniziare un cosiddetto studio clinico di fase 3, in cui il farmaco viene somministrato a un gran numero di pazienti e verificato la sua efficacia.

"I nostri risultati mostrano molto chiaramente: con AD04 è stato possibile per la prima volta interrompere il decorso della malattia di Alzheimer modificando il decorso della malattia", ha affermato Schmidt, secondo la società. (Ag)

Immagine: Andreas Dengs, www.photofreaks.ws / pixelio.de

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: BIVONGI: CONTINUA LA RICERCA SULLALZHEIMER. IL VIDEO