Un terzo delle persone soffre di obesità

Un terzo delle persone soffre di obesità

Studio: 2,1 miliardi di persone in tutto il mondo sono troppo grasse
29.05.2014

Come mostra un nuovo studio, il numero di persone in sovrappeso in tutto il mondo è aumentato drammaticamente negli ultimi decenni. Circa un terzo dell'umanità è troppo grasso. In Germania è uno su due. Se pesa troppo, aumenta il rischio di malattie come diabete, cancro o malattie cardiovascolari.

La percentuale di persone in sovrappeso in tutto il mondo è aumentata Circa un terzo delle persone in tutto il mondo è troppo grasso. Secondo un rapporto attuale, oltre la metà degli adulti in Germania è sovrappeso, con uomini particolarmente colpiti. Di conseguenza, il 49 percento delle donne e il 64 percento degli uomini in Germania pesano troppo. Come riportano i ricercatori sulla rivista "The Lancet", "la percentuale di persone in sovrappeso è aumentata in modo significativo in tutto il mondo". Nello studio finanziato dalla Bill e Melinda Gates Foundation, gli scienziati hanno confrontato i dati sull'obesità e l'obesità di 188 paesi tra il 1980 e il 2013.

La Germania è tra le prime dieci Secondo i ricercatori guidati da Marie Ng dell'Institute for Health Metrics and Evaluation (IHME) dell'Università di Washington, 2,1 miliardi di persone hanno pesato troppo nel 2013. Nel 1980 c'erano ancora 857 milioni. L'aumento non può essere spiegato solo dalla crescita della popolazione. La percentuale di persone grasse è aumentata sia nei paesi sviluppati che in quelli in via di sviluppo, con un numero maggiore di uomini colpiti nelle nazioni industrializzate e più donne nei paesi poveri. Come riferiscono i ricercatori, oltre la metà delle persone particolarmente in sovrappeso vive in dieci paesi. Questi includono Stati Uniti, Cina, India, Russia, Brasile, Messico, Egitto, Pakistan, Indonesia e Germania. In relazione alla popolazione, le due nazioni del Mare del Sud, Tonga e Samoa, sono tra i primi posti per le persone in sovrappeso, sia uomini che donne.

L'obesità aumenta i rischi di malattia Nel loro studio, gli scienziati hanno utilizzato il cosiddetto indice di massa corporea (BMI) come criterio per il sovrappeso. Questo deriva dall'altezza e dal peso di una persona. Il peso in chilogrammi è diviso per il quadrato della dimensione (metri). L'obesità è considerata sovrappeso se si dispone di un indice di massa corporea superiore a 25 e un indice di massa corporea superiore a 30. Con l'aumentare del peso, aumentano i rischi per malattie come diabete, cancro o malattie cardiovascolari come l'ipertensione o l'infarto. "L'obesità è un problema che colpisce persone di ogni età e reddito - ovunque", ha dichiarato il regista IHME Christopher Murray. La maggior parte dei 671 milioni di persone che hanno un BMI di almeno 30 anni vivono negli Stati Uniti. Tuttavia, il più grande aumento dell'obesità è stato in Medio Oriente negli ultimi tre decenni, tra cui Egitto, Arabia Saudita e Oman.

Un preoccupante aumento di bambini e adolescenti Emmanuela Gakidou dell'Università di Washington ha dichiarato: "I nostri dati mostrano un aumento significativo e significativo in un breve periodo di tempo". Tuttavia, è preoccupante che sempre più bambini e adolescenti siano in sovrappeso o obesi. "Sappiamo che l'obesità infantile ha gravi effetti sulla salute, come malattie cardiovascolari, diabete e molte forme di cancro", afferma l'autore Marie Ng. Secondo lo studio, circa un bambino su cinque, adolescenti e giovani adulti in Germania sono in sovrappeso e circa ogni ventesimo è addirittura obeso. La percentuale di tedeschi con un indice di massa corporea troppo elevato è ancora maggiore tra quelli con più di 20 anni. Secondo lo studio, il 64% di questi uomini e il 49% di queste donne in Germania sono in sovrappeso.

La politica ha richiesto un'azione Oltre all'alimentazione scorretta e all'esercizio fisico insufficiente, le cause dell'obesità e dell'obesità comprendono alcuni farmaci, stress, mancanza di sonno e predisposizioni genetiche. Gli scienziati fanno appello ai politici per affrontare i problemi. Klim McPherson dell'Università di Oxford, che riconosce il lavoro di Marie Ng e colleghi in un commento di accompagnamento allo studio, invita anche i politici a fare di più per combattere il crescente problema dell'obesità. Anche in Germania gli esperti vorrebbero un maggiore coinvolgimento del governo. Poiché gli appelli alla ragione sono falliti, la German Diabetes Society (DDG), per esempio, sta chiedendo una tassa sui grassi contro l'obesità. Questo potrebbe anche essere un suggerimento per l'industria alimentare di cambiare le loro ricette e, ad esempio, di usare meno zucchero. (Sb)

Informazioni sull'autore e sulla fonte



Video: 10 CASI di OBESITÀ e DIMAGRIMENTO INCREDIBILI